menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione: da sinistra Timpano, Freghieri, Ferro e Curetta

La presentazione: da sinistra Timpano, Freghieri, Ferro e Curetta

Grattacielo dei Mille: un'app e un libro per i suoi 50 anni

"Il Grattacielo dei Mille, uno sguardo al passato, al presente e al futuro". Questo il titolo del libro che l'architetto Patricia Ferro ha scritto e dedicato a uno degli edifici simbolo della nostra città: «Facciamolo diventare l'icona verde di Piacenza»

"Il Grattacielo dei Mille, uno sguardo al passato, al presente e al futuro". Questo il titolo del libro che l'architetto Patricia Ferro ha scritto e dedicato a uno degli edifici simbolo della nostra città: «Sono argentina ma dopo anni vissuti a Milano e Roma ho comprato casa a Piacenza, proprio al Grattacielo dei Mille. Anche per questo motivo ho deciso di scrivere un libro che parlasse della sua storia, a 50 anni dall'inizio dei lavori, e proponesse il suo futuro in un'ottica sempre più eco sostenibile». 

Accanto all'autrice del libro anche il "padre" di Dylan Dog, Giovanni Freghieri, il quale, oltre a essere uno dei 300 abitanti del palazzo, ha collaborato alla creazione del libro con immagini e illustrazioni, il vicesindaco Francesco Timpano e Antonio Curedda dell'azienda Xnoova che ha realizzato l'app del libro.

Il lavoro dell'architetto Ferro parte dalla storia dei luoghi in cui sorge questo interessante esempio di architettura degli anni Sessanta per narrare, con documentazione fotografica inedita e supporti multimediali la travagliata fase di realizzazione del complesso fino all'ultima ristrutturazione del 2003.

Il libro analizza anche l'attuale impatto ambientatale e sociale dell'edificio, proponendo una serie di azioni e progetti facilmente Schermata 2015-07-09 alle 15.24.39-2realizzabili per ridurne gli impatti ambientali e i costi di gestione e, allo stesso tempo, aumentare il comfort, la sicurezza e la qualità della vita e degli utenti del palazzo. «Siamo un piccolo paese, e quindi un piccolo mondo - dice Ferro -, questo lavoro è un primo passo verso l'obiettivo di fare del Grattacielo dei Mille "l'icona verde" della città diventando un vero e proprio "Smart & Green Building"».

E continua: «Il libro è realizzato grazie alla collaborazione e all'entusiasmo di tantissime persone e professionisti che hanno creduto nel progetto e hano avuto a che fare con l'edificio: architetti, storici, ingegneri, imprenditori. Inoltre si tratta di una pubblicazione interattiva, un in-book (un libro da esplorare). Grazie all'uso di un'app dedicata "GdMIlle" sviluppata dall'azienda Xnoova, che ha sede proprio nello stesso grattacielo, sarà possibile accedere virtualmente allo stabile». Infine, entro la fine del mese di luglio verrà pubblicato un bando per la futura occupazione da parte di attività innovative di 5 locali del corpo basso dell'edificio che verranno dati in comodato d'uso gratuito per due anni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento