menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia sul posto (foto Milano Today)

La polizia sul posto (foto Milano Today)

Ha dato fuoco allo zio che gli ha impedito di aggredire la sorella 12enne, chiesti 7 anni e sei mesi

Il 16 giugno 2017 ha dato fuoco allo zio che cercava di difendere la sorella da un'aggressione. Gli avrebbe lanciato addosso dell'alcol, poi le fiamme. Il pm ha chiesto nella giornata del 18 ottobre sette anni e 6 mesi per tentato omicidio, incendio doloso di due appartamenti, violenza privata per un 22enne macedone

Il 16 giugno 2017 ha dato fuoco allo zio che cercava di difendere la sorella da un'aggressione. Gli avrebbe lanciato addosso dell'alcol, poi le fiamme. Era accaduto in una casa al Parco di via del Piombino, a Milano. L'incendio aveva devastato anche l'abitazione. In manette era finito un 22enne macedone che abitava a Piacenza con la famiglia e che quella sera si era recato a Milano. Quella che all’inizio sembrava solo una lite, in realtà era il tentativo di difesa di una ragazzina da parte dello zio, che il fratello cercava di violentare. La famiglia di macedoni è rimasta choccata dalla violenza del giovane. L’inchiesta svolta dalla polizia è coordinata dal pm Gianfranco Gallo, la vittima aveva riportato gravi ustioni su buona parte del corpo. Lo straniero è difeso dall'avvocato piacentino Gianmarco Lupi. Il pm ha chiesto nella giornata del 18 ottobre sette anni e 6 mesi per tentato omicidio, incendio doloso di due appartamenti, violenza privata. Cadute le accuse di violenza sessuale sulla sorella e il pm ha chiesto la non recidiva infraquinquennale della violenza sessuale. Il 22enne è imputato anche in un altro processo che inizierà a gennaio: avrebbe dato fuoco ad un albanese, compagno della madre. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento