← Tutte le segnalazioni

«Ho perso il mio stipendio per strada: un uomo me l’ha riportato»

Redazione

Una storia a lieto fine. È l’episodio capitato al nostro lettore Marco M. Il giovane vuole condividere con noi quello che gli è successo venerdì 4 novembre nelle vie del centro di Piacenza.

Ecco la sua testimonianza. «Finita questa giornata riesco finalmente a scrivervi! Purtroppo sono tante forse troppe le notizie negative di questa città e proprio per questo penso che questa storia meriti di essere divulgata: venerdì 4 novembre poco prima delle 9 ho ritirato presso l’attività commerciale del centro di Piacenza per cui lavoro i voucher che mi spettavano per il lavoro svolto da loro. Corro in una banca in Corso Vittorio Emanuele per cambiarli: la cifra è di 915 euro. Esco dalla banca di corsa avendo un appuntamento importante in mattinata e inserisco il portafoglio nella tasca interna al giubbotto: una volta raggiunto il bar Cavour mi fermo per bere un caffè prima di salire in macchina e solo lì mi accorgo di non avere il portafoglio che sicuramente mi era caduto nella corsa.

Vado in panico: piangendo ritorno in Corso Vittorio Emanuele disperato (con quei soldi ci avrei pagato l’affitto, le bollette e i viveri necessari). Mi accascio a terra sapendo di non aver possibilità di ritrovare il portafoglio con i soldi dentro. In quell’istante signore sui 40-50 anni mi si affianca e mi chiede come mai fossi così disperato. L’uomo cerca di tranquillizzarmi e, appena accenno la mia storia, lui tira fuori il mio portafoglio che stava per consegnare in caserma, tutto integro dei miei sudatissimi 915 euro.

Ho provato a dargli una ricompensa, ma non ne ha voluto sapere. Anzi, mi diceva che non dovevo ringraziarlo che lui ha fatto ciò che è giusto. Sicuramente non saprò mai il suo nome ne mai rincontrerò quest'uomo. Vorrei ancora ringraziarlo per ciò che ha fatto, meno male che esiste ancora gente con dei valori».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Un uomo o un santo? Chiunque egli sia è solo da prendere come esempio da parte di tutti noi.

  • Meno male che qualcuno di coscienzioso esiste ancora...

  • il giovane Marco è stato molto fortunato perchè diventa sempre più raro incontrare dei signori onesti e corretti come quello che ha incontrato lui

Segnalazioni popolari

Torna su
IlPiacenza è in caricamento