rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

I commercianti di Borgo Faxhall: «Presi in giro dalla Giunta»

L'amministratore delegato di Borgo Faxhall Cesare Bertola: «Ancora nulla di concreto. La riqualificazione era una delle tre priorità del mandato di Dosi. Pronti alla protesta»

Cesare Bertola, amministratore di Borgo FaxHall, si scaglia ancora una volta contro l’Amministrazione Dosi. Dopo aver applaudito l’accelerata nell’iter del progetto di riqualificazione dell’area della stazione, Bertola ha aspettato invano l’inizio del percorso di rigenerazione. «Nel mese di maggio del 2012 – ricorda Bertola - a dodici anni dall’inaugurazione della Galleria Commerciale Borgo FaxHall, il sindaco Dosi, nel giorno del suo insediamento, dichiarava pubblicamente che l’implementazione del progetto di riqualificazione-rigenerazione urbana del Comparto denominato impropriamente “Borgo FaxHall” avrebbe rappresentato una delle tre priorità del suo mandato. Il 30 ottobre 2014, due anni e mezzo dopo quelle dichiarazioni e ben quattordici anni e mezzo dopo l’inaugurazione della Galleria Commerciale Borgo FaxHall, il Consiglio Comunale ha finalmente votato il provvedimento di riqualificazione-rigenerazione urbana del Comparto denominato impropriamente “Borgo FaxHall”.

Oggi, passati altri 25 mesi dalla votazione del Consiglio Comunale, a quasi cinque anni dalle dichiarazioni d’intenti del sindaco Dosi e a quasi 17 anni dall’apertura della Galleria Commerciale Borgo FaxHall, questa Amministrazione si affaccia al termine del suo mandato e, nonostante l’impegno di una manciata di suoi rappresentanti, non ha ancora fatto nulla di concreto per dare seguito agli intenti del Sindaco e alla votazione del Consiglio Comunale.

A nome di tutti i commercianti, i condomini, i residenti, i pendolari e i lavoratori di questo comparto esprimo grande rammarico e preoccupazione per lo stato delle cose ed anticipo azioni clamorose di protesta nel caso in cui non si giungesse entro Natale alla chiusura di questo iter amministrativo.

Chiudo esprimendo una forte censura per tutto quanto non fatto negli ultimi 17 anni dalle Amministrazioni che si sono succedute alla guida di questa città. Ovviamente, i cittadini che si sono sentiti “presi in giro” per 17 anni, nel giro di pochi mesi sapranno come ricompensarli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I commercianti di Borgo Faxhall: «Presi in giro dalla Giunta»

IlPiacenza è in caricamento