menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Parchi del Ducato si presentano ad Expo

Si è tenuta stamattina 31 Luglio in Piazzetta Piacenza la conferenza stampa di presentazione dei Parchi del Ducato, per illustrare il significato e il valore della loro presenza ad EXPO 2015

Si è tenuta stamattina 31 Luglio in Piazzetta Piacenza la conferenza stampa di presentazione dei Parchi del Ducato, per illustrare il significato e il valore della loro presenza ad EXPO 2015. Alla presenza di un pubblico attento e incuriosito, in una piazzetta animata anche dalla presenza della Pro Loco Val Tidone, il Presidente dei Parchi Agostino Maggiali ha ringraziato ATS Piacenza per EXPO per aver appoggiato la presenza dei Parchi in Piazzetta, Parchi e Riserve che interessano anche il territorio Piacentino (con i Parchi del Trebbia e dello Stirone e Piacenziano) oltre a quello parmense. Un’area vasta che incorpora valori ed eccellenze ambientali, ma anche culturali, storiche e agroalimentarii  – prosegue Maggiali – e che grazie alla presenza ad EXPO vuole aprirsi al mondo. Un sistema articolato, ricco e complesso che vuole valorizzare, coinvolgendo le comunità locali, le sue potenzialità e vocazioni che sono davvero notevoli, sia dal punto di vista ambientale che storico-culturale e enogastronomico.

Patrizia Calza, Vice Presidente della Provincia di Piacenza e Sindaco di Gragnano Trebbiense (nel Parco del Trebbia) ha sottolineato come “La Piazzeta Piacenza abbia rappresentato uno sforzo importante per il sistema Piacenza e come la presenza dei Parchi del Ducato rappresenti una sorta di “assaggio” dell’idea di area vasta tra Parma e Piacenza, capace di offrire ai turisti tante “anime diverse”, dalle suggestioni del Po, fino all’Appennino Piacentino, passando per le colline e i castelli del neonato Parco del Trebbia, che stiamo cercando di rendere sempre più fruibile e attrattivo”.

Marco Mariani, Vice Sindaco di Vernasca ha raccontato come “il Parco dello Stirone e Piacenziano rappresenti un’emergenza di assoluta rilevanza per i suoi ricchissimi affioramenti fossiliferi, per i preziosi ambienti fluviali, per i bellissimi borghi e castelli, ma anche come veicolo per promuovere un’agricoltura e una viticoltura sostenibile e di qualità con al centro le DOC Monterosso Val d’Arda e Vin Santo di Vigoleno, che proprio nel Parco trovano il loro migliore terroir”.

Emanuela Grenti, Sindaco di Fornovo Taro (PR) e Presidente della Comunità del Parco Fluviale del Taro, ricorda che “Anche la Riserva Regionale Monte Prinzera, grazie al passaggio sotto la competenza dei Parchi del Ducato, abbia potuto contare su azioni e progetti di più ampio respiro e di positive sinergie con altri territori limitrofi”. Cristina Merusi, Sindaco di Sala Baganza (PR) e Presidente della Comunità del Parco dei Boschi di Carrega ricorda “che i Boschi di Carrega hanno fatto scuola essendo stato il primo Parco, nel 1983, ad essere istituito in Regione, addirittura con diversi anni di anticipo rispetto alla prima legge quadro sulle Arre Naturali Protette (1988). Salvaguardia della biodiversità a due passi dalla città di Parma, ma anche strumento di valorizzazione turistica e di crescita culturale.”

Il Parco dei Cento Laghi (PR) è stato rappresentato dal Vicesindaco di Corniglio Matteo Cattani - che ha ricordato come “il recente riconoscimento dell’Appenninio Tosco Emiliano come Riserva MAB UNESCO abbia portato all’attenzione del mondo intero le potenzialità e la ricchezza del territorio appenninico. Il valore dei Parchi del Ducato sta nella capacità di creare sinergia e interdipendenza tra territori diversi, costruendo un’immagine di sistema territoriale che supera gli angusti confini amministrativi dei comuni e dei singoli Parchi”.

L’Assessore Giorgio Faelli e la Consigliera Maria Cristina Riccardi del Comune di Torrile (PR), che ospita la Riserva Regionale Torrile e Trecasali hanno sottolineato come “la Riserva, nata negli anni 80 grazie alla LIPU, attraverso la rinaturalizzazione e la ricostituzione di preziosissime zone umide di pianura, assume un grande valore educativo e didattico per le giovani generazioni, per aiutarli a capire il valore della conservazione della biodiversità”.

Romeo Azzali, Sindaco di Mezzani (PR) sul cui territorio insiste la Riserva Naturale Parma Morta, sottolinea il valore della Riserva come corridoio ecologico, dell’acquario come testimonianza e didattica della biodiversità degli ambienti fluviali e degli argini come tratto importante del collegamento ciclabile lungo il Po, da Venezia a Torino, una zona il valore educativo”.

La Consigliera Regionale Barbara Lori, in rappresentanza della Regione Emilia-Romagna, ha chiuso la presentazione ricordando “il ruolo di guida della Regione sul sistema delle sue Aree Naturali Protette, il cui cardine è la Legge 24 del 2011 che ha istituito le Macroaree Per i Parchi e la Biodiversità e i rispettivi Enti di Gestione. Quella di EXPO rappresenta per i Parchi un’occasione irripetibile per prendere contatto con il Mondo intero e mettere in vetrina le potenzialità del segmento Verde dell’offerta turistica regionale, che rappresenta la seconda voce per importanza nel PIL Emiliano-Romagnolo”.

Dal 27 Luglio al 9 Agosto in Piazzetta Piacenza è possibile trovare il punto informativo dei Parchi del Ducato e ammirare le immagini di Parchi e Riserve sui fondali fotografici: piante e animali, ma anche prodotti tipici, castelli e monumenti. Una guida turistica qualificata e un animatore, per due settimane, coinvolgeranno visitatori italiani e stranieri, con giochi, indovinelli e originali “travestimenti”. A completare l’allestimento, reperti naturali e scatole magiche per la sorpresa di adulti e bambini, materiali che abitualmente vengono impiegati in attività didattiche e in iniziative di promozione turistica.

Saranno anche distribuiti ai visitatori graziosi segnalibri e colorate...farfalle volanti, come invito a “liberare” la propria voglia di natura!

Ad un video, proiettato in continuo, che abbina l’armonia della danza alla poesia della natura, è affidato l’avvicinamento emozionale del visitatore ai Parchi del Ducato.

Lo slogan di EXPO “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” richiama dunque i valori a cui fanno riferimento i Parchi del Ducato e arricchisce di significato la partecipazione all’esposizione universale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino 77 nuovi casi e sette decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento