«I piacentini hanno ancora la capacità di indignarsi davanti alle ingiustizie e ai reati»

Lettera aperta ai piacentini del questore Salvatore Arena che termina la sua carriera il 31 gennaio per lasciare il posto a Pietro Ostuni: «Profondo orgoglio per avere avuto l’onore di servirvi. Lascio con profondo rammarico ma con la convinzione di avere profuso tutto il mio impegno e la mia passione»

Salvatore Arena

«Oggi termino dopo un lungo ma felicissimo percorso il mio rapporto di lavoro con la Polizia. E’, comunque, sicuro che la mia mente e il mio cuore continueranno a far parte di questa famiglia. Ma oggi, sento il dovere morale di ringraziare la parte più importante di questa provincia: i suoi cittadini, a cui rivolgo, per non andare via senza salutare, pochissime parole senza alcuna retorica». Scrive così, in una lettera aperta ai piacentini, il questore Salvatore Arena che termina la sua carriera oggi 31 gennaio per lasciare il posto al nuovo questore di Piacenza Pietro Ostuni.

«Rivolgo a voi un sentito grazie per il vostro senso civico, per il rispetto e la vicinanza alla nostra istituzione e per come mi avete supportato e “sopportato”. I risultati ottenuti sono anche merito vostro. Ho cercato di preservare nel migliore dei modi la vostra qualità più preziosa che purtroppo nel mio Sud si è persa: "la capacità di indignarsi davanti alle ingiustizie ed ai reati". Vi lascio con sentimenti di profondo orgoglio per avere avuto l’onore di servirvi. Lascio con profondo rammarico ma con la convinzione di avere profuso tutto il mio impegno e la mia passione. In cambio ho avuto da voi il pregio di essere diventato una persona migliore sotto il profilo umano e professionale. Non vi tedio oltre. Gli addii non sono fatti per me. Chi mi conosce sa che domani vorrei esserci, ma non è possibiltà, è la vita. Grazie di cuore». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento