rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Monticelli d'Ongina

Identificata la salma recuperata in Po: è il 23enne maliano scomparso il 17 luglio

Identificata la salma riaffiorata in Po nella tarda mattinata del 28 luglio: è del 23enne del Mali che il 17 luglio era stato visto lanciarsi dal Ponte del Grande Fiume a Piacenza. Sul posto carabinieri, 118 e vigili del fuoco

Identificata la salma riafforata in Po nella tarda mattinata del 28 luglio: è del 23enne del Mali che il 17 luglio era stato visto lanciarsi dal Ponte di Po a Piacenza. Il giovane straniero era stato cercato a lungo nelle acque del Grande Fiume, purtroppo invano. A dare l'allarme un pescatore che ha visto un corpo trascinato dalla corrente all'altezza di San Nazzaro. Sul posto sono arrivati in pochi minuti i carabinieri e i vigili del fuoco. Questi ultimi con un'imbarcazione fornita dalla Motonautica San Nazzaro hanno raggiunto il corpo ormai all'altezza dello sbarramento della diga di Isola Serafini, l'hanno recuperato e portato a riva. Qui era atteso da Marinella Fagnoni, medico di famiglia di Monticelli che come prassi ne ha constatato il decesso e successivamente è stato riconosciuto dal fratello (entrambi lavorano con la Coop San Martino, sul posto anche il direttore generale Paolo Rebecchi). 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Identificata la salma recuperata in Po: è il 23enne maliano scomparso il 17 luglio

IlPiacenza è in caricamento