Il 2014 tutto d'un fiato: fatti e misfatti dell'anno che se ne va

Anche il 2014 volge al termine e, come tradizione vuole, è tempo di fare bilanci. Per la nostra cittadina non si può dire che sia stato un anno grandioso. Sono stati molti gli episodi che hanno scosso i piacentini lasciandoli disarmati di fronte ad una città sempre più violenta

La rotonda della Lupa (foto di Matteo Bettini)

Anche il 2014 volge al termine e, come tradizione vuole, è tempo di fare bilanci. Per la nostra cittadina non si può dire che sia stato un anno “grandioso”. Sono stati molti gli episodi che hanno scosso i piacentini lasciandoli disarmati di fronte ad una città sempre più violenta. L’anno è stato inaugurato da una lite in via Pozzo, degenerata in una vera e propria aggressione, un cuoco cinese è stato pugnalato a morte da un collega nel ristorante in cui lavoravano, i furti in abitazione hanno subito un'impennata e i ladri si sono fatti sempre più spregiudicati. 

Ma il fatto che ha lasciato tutta la città attonita è stato l'omicidio del “trolley”: due ragazzi hanno ucciso un professore universitario e per giorni la vicenda ha tenuto tutti col fiato sospeso per capire il movente di un gesto così efferato e per capire nel dettaglio il piano attuato dagli assassini, che non aveva nulla da invidiare al miglior libro noir. È stato anche l'anno di due attese sentenze, quella per l'omicidio di Francesco Casella per mano del figlio Adriano e quella del processo ai sei poliziotti coinvolti nel giro di droga venuto alla luce nella primavera dello scorso anno. Sullo sfondo la politica, testimone di sfiducia e malcontento generale, a partire dal rimpasto della giunta a inizio anno per arrivare alle elezioni regionali di novembre, dove ha trionfato l'astensionismo e, unica provincia in regione, Piacenza ha votato per il centrodestra.

VIA POZZO, LITE DEGENERA IN RISSA IN MEZZO ALLA STRADA: TRE FERITI E DUE FERMATI

Tre persone sono rimaste ferite a causa di una violenta rissa scoppiata nel pomeriggio del 1 gennaio in via Pozzo. Sono intervenute due volanti della questura, una pattuglia della Municipale e una pattuglia del Radiomobile dei carabinieri dopo che diversi residenti hanno chiamato il 113 segnalando che in strada, davanti a un locale pubblico, era in corso una violenta rissa. Pare che nella lite siano state utilizzate anche armi improprie come bottiglie rotte e bastoni.

PIERLUIGI BERSANI COLPITO DA UN'EMORRAGIA CEREBRALE

Il 5 gennaio si è recato presso il Pronto Soccorso di Piacenza: accusava un malessere e attacchi di vomito. I sanitari lo hanno sottoposto ad accertamenti e dall'esame della Tac è emerso un problema cerebrale grave. Operato d'urgenza a Parma: intervento riuscito, nessun deficit.

SGOMBERO PROFUGHI ALLA CIRCOSCRIZIONE DUE E "ACCAMPAMENTO" SOTTO PALAZZO MERCANTI

Il 18 febbraio vengono sgomberati i locali dell'ex circoscrizione Due che avevano ospitato per alcuni mesi un gruppo di profughi che prima risiedevano al Ferrhotel. Arrabbiati e delusi gli stranieri si accampano per diverse notti sotto i portici di palazzo Mercanti. Il 20 febbraio lasciano la piazza. 

Tentano di rubare gasolio dall'oleodotto ma provocano un disastro ambientale

CERCANO DI RUBARE GASOLIO MA PROVOCANO UN DISASTRO AMBIENTALE

E' un disastro ambientale quello che una banda di ladri ha provocato in zona Quartazzola tra Gossolengo e Piacenza nell'area del Trebbia vicino al nuovo ponte Paladini il 2 marzo. Nel tentare di rubare gasolio direttamente da un oleodotto dell'Eni, hanno perso il controllo della situazione, abbandonando tutta la loro attrezzatura e lasciando liberi di fuoriuscire decine di migliaia di litri di gasolio che si sono riversati in un'area verde di ettari. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e Arpa.

RIMPASTO DI GIUNTA

L’anno si apre in salita per l’Amministrazione comunale del sindaco Paolo Dosi. Dopo il congresso del Pd del dicembre 2013, il sindaco – improvvisamente – ritiene di dover sostituire 4 assessori per “un cambio di passo”. A Francesco Cacciatore (vicesindaco, lavori pubblici), Pierangelo Romersi (bilancio), Paola Beltrani (scuola e istruzione) e Giovanna Palladini (welfare), subentrano Giorgio Cisini, Luigi Gazzola, Giulia Piroli e Stefano Cugini. Francesco Timpano è il nuovo vicesindaco.

PROCESSO AI POLIZIOTTI, CINQUE CONDANNE

Il 13 marzo la vicenda iniziata nell'aprile de 2013 che ha visto coinvolti sei poliziotti accusati di spaccio di droga ha visto il suo epilogo. Per quattro di loro si è infatti concluso il primo grado del processo con rito abbreviato. La sentenza è stata letta dal giudice per l'udienza preliminare Gianandrea Bussi, dopo una lunga camera di consiglio, davanti al pubblico ministero Michela Versini e agli avvocati difensori dei quatto imputati. Per Paolo Bozzini (difeso dagli avvocati Piva e Veneziani) la pena è di 9 anni, per Luca Fornasari (difeso dall'avvocato Veneziani) la pena è di 8 anni e 4 mesi, per Luciano Pellilli (difeso dall'avvocato Stefano Sarchi) la pena è di 7 anni e 8 mesi, infine, per Paolo Cattivelli (difeso dagli avvocati Alibrandi e Antonini) la pena è di 7 anni e 4 mesi. L'ispettore Claudio Anastasio è stato condannato infine a 20 anni, aveva scelto di non patteggiare come gli altri.

TAFFERUGLI TRA POLIZIA E PROFUGHI IN VIA TAVERNA

Nella giornata del 27 marzo una decina di profughi occupa uno degli uffici comunali siti in via Taverna. Si sono verificati attimi di tensione quando questi si sono rivolti con toni poco educati alle assistenti sociali e agli operatori presenti nei locali dell'assessorato. Motivo della visita poco gentile il fatto che non volevano frequentare un corso professionale per piastrellisti. La protesta, iniziata nella mattinata, ha avuto un picco di tensione poco prima delle 17, quando un gruppo di agenti, procedendo allo sgombero, è stato aggredito da alcuni dei manifestanti. La vicenda ha visto il suo epilogo il 10 giugno quando municipale e polizia hanno eseguito il provvedimento di sfratto esecutivo a carico di otto degli ex profughi implicati nei disordini di marzo.

ADDIO AL GIORNALISTA GIANLUCA PERDONI 

Ci lascia il 9 aprile il giornalista piacentino Gianluca Perdoni. Aveva 44 anni ed era noto soprattutto nell’ambiente sportivo locale per la grande passione e competenza nel seguire il Piacenza Calcio, ma non solo. Perdoni si era ammalato gravemente da circa un anno, ma nonostante la malattia lo avesse costretto a letto, è sempre riuscito a portare avanti la sua passione per il giornalismo. Aveva una lunga esperienza come cronista e negli ultimi anni, oltre ad essere stato corrispondente per Il Giorno da Piacenza, aveva lavorato anche a Teleducato Piacenza.

IL PRO PIACENZA CONQUISTA PER LA PRIMA VOLTA NELLA SUA STORIA LA SERIE C

I rossoneri di Arnaldo Franzini conquistano, in anticipo e per la prima volta la Lega Pro dopo una partita con la Sambonifacese il 17 aprile. Lo stadio Siboni esplode di gioia. 

ANNO GRANDIOSO PER LA PALLAVOLO PIACENTINA

La Nordmeccanica Rebecchi mette a segno un triplete eccezionale: scudetto, Coppa Italia (per la seconda volta consecutiva) e la Super Coppa Italiana. Il Copra Volley invece vince la sua prima Coppa Italia

IL FOTOREPORTER ANDY ROCCHELLI UCCISO DA UN MORTAIO IN UCRAINA

Un fotoreporter piacentino di 30 anni, Andrea Rocchelli, fondatore del collettivo Cesura di Pianello, è stato colpito nel pomeriggio del 24 maggio a Sloviansk in Ucraina. Era insieme a un collega francese e a un interprete russo. La Farnesina conferma: «E' morto».

ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI

Il 25 maggio sono stati chiamati al voto una trentina di comuni del Piacentino per scegliere il loro nuovo primo cittadino. Nella stessa giornata si è votato per le elezioni Europee. Nel nostro territorio, come nel resto d’Italia, esce vincitore il Pd di Renzi con il 41% di voti: in città tocca quota 45%. Anche questa volta nessuno dei candidati piacentini prende però la via di Bruxelles.

PRENDE A MARTELLATE LA MOGLIE IN TRIBUNALE 

Giovanni Melchiorre, foggiano di 61 anni, la mattina del 27 maggio ha aggredito a colpi di martello la moglie dalla quale si stava separando. I due erano in tribunale, nella sezione civile al primo piano del palazzo di via del Consiglio, proprio per l'udienza di separazione consensuale.

FIORENZUOLA, 37ENNE PRECIPITA DAL BALCONE E MUORE

Il 14 giugno Daniela Puddu precipita dalla finestra del suo appartamento al secondo piano e muore. Il fascicolo aperto dalla Procura di Piacenza parla subito di omicidio volontario e dopo due mesi di indagini Dario Rizzotto 35enne, ex fidanzato della vittima viene arrestato per il suo omicidio. Il movente sembrerebbe essere stato la gelosia.

DIMISSIONI DEL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO

Il 16 giugno annuncia le sue dimissioni Francesco Scaravaggi, presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Dietro la scelta il fatto di aver chiesto nello stesso consiglio la revoca dell’intero Cda dell’ente nato dalla ex Cassa di Risparmio omonima. La Fondazione è stata coinvolta negli ultimi anni da investimenti non andati a buon segno. Con l’elezione del nuovo presidente, il notaio Massimo Toscani, a settembre si chiudono mesi di polemiche. 

BICENTENARIO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

«Da duecento anni al servizio della gente». Un video per celebrare i carabinieri nell'anno del bicentenario della fondazione. Realizzato anche un logo adesivo che sarà apposto sulle gazzelle del Radiomobile. 

LIBIA, TECNICO PIACENTINO RAPITO

Agli inizi di luglio la Farnesina conferma il rapimento in Libia dell'ingegnere piacentino Marco Vallisa e di suoi due colleghi: il macedone Emilio Gafuri e il bosniaco Petar Matic. I tre lavoravano per la ditta “Piacentini Costruzioni” di Modena. Il veicolo sul quale viaggiavano è stato ritrovato domenica 6 luglio Zuwara, a ovest di Tripoli, abbandonato con le chiavi ancora infilate nel quadro del cruscotto. Mentre i due colleghi del piacentino vengono liberati pochi giorni dopo il sequestro, Vallisa dovrà attendere quattro lunghi mesi.

DEMOLIZIONE DEL PALAZZO EX ENEL

Il 28 luglio è iniziata la demolizione del palazzo Ex Enel in via X giugno. I lavori sono terminati in tempo per la riapertura delle scuole. Al suo posto una palestra e un'area polivalente per i cittadIni. 

OMICIDIO DEL TROLLEY

Gianluca Civardi e Paolo Grassi avevano premeditato non solo l’omicidio di Adriano Manesco, professore di filosofia, ma anche di far sparire il suo cadavere facendolo a pezzi. Lo hanno fatto da professionisti, con una freddezza preoccupante, utilizzando accorgimenti per sviare le indagini. Il mese di agosto si tinge di giallo e questo efferato omicidio e tutto quello che ne è conseguito, dallo smembramento del cadavere, all'occultamento e alla ricostruzione dell'accaduto ha davvero dell'incredibile. I due trentenni raggiungono il professore nella sua abitazione di Milano, dove, dopo averlo sedato, lo uccidono, lo eviscerano e lo fanno a pezzi per metterlo più comodamente in una valigia per poi essere abbandonato in un cassonetto a Lodi.

LUTTO NEL MONDO DEL GIORNALISMO, ADDIO A CAMILLO GALBA

Si è spento il 25 agosto a 57 anni, dopo una breve malattia, il giornalista piacentino Camillo Galba. Era redattore del quotidiano Libertà dal 1981 e componente della Giunta Esecutiva Fnsi, dopo aver ricoperto per due mandati l'incarico di presidente dell'Associazione della Stampa Emilia Romagna

REGGI DIRETTORE AL DEMANIO

Solo pochi mesi prima, l’ex sindaco di Piacenza Roberto Reggi era stato nominato sottosegretario all’istruzione. L’11 settembre arriva l’ufficialità: Reggi è il nuovo direttore dell’Agenzia del Demanio. Grazie anche a questo incarico, Piacenza vede un’accelerata nel suo percorso di federalismo demaniale e militare. Il Comune sottoscrive un accordo per entrare in possesso di alcuni importanti immobili: su tutti Palazzo Farnese. Altro incarico di prestigio lo ottiene la deputata Pd Paola De Micheli: dal 31 ottobre è sottosegretaria all’Economia.

MISS ITALIA 2014: LA PIACENTINA GIULIA SALEMI SI AGGIUDICA IL TERZO POSTO

La piacentina Giulia Salemi si è aggiudicata il terzo posto nel concorso di Miss Italia 2014, la finale è andata in onda su La7 nella serata del 14 settembre. A vincere il titolo di più bella d'Italia è ancora una volta una ragazza siciliana, Clarissa Marchese.

FINALMENTE EATALY A PIACENZA: L'INAUGURAZIONE ALLA CAVALLERIZZA

Inaugurazione ufficiale ad invito la sera di domenica 28 settembre per Eataly Piacenza, store enogastronomico della catena della qualità italiana del patron Oscar Farinetti nella suggestiva sede della Cavallerizza sullo Stradone Farnese che sarà accessibile al pubblico da martedì 30 settembre. 

MUORE UN CARABINIERE DURANTE UN INSEGUIMENTO A CASTELSANGIOVANNI

L’appuntato Luca Di Pietra era arrivato al Nucleo radiomobile di Piacenza da pochi giorni, riuscendo a coronare il suo sogno di salire sulla gazzella del 112 quando la mattina del 29 settembre ha perso la vita mentre era in servizio: era all’inseguimento di un’auto che non si era fermata all’alt: uno schianto, all’improvviso, contro un Tir posteggiato contromano dopo una curva. Di Pietra è morto sul colpo: aveva 39 anni, una moglie e due figli piccoli. Seduto di fianco a lui c’era l’appuntato scelto Massimo Banci, 46enne di San Giorgio, che fortunatamente dopo le gravi lesioni si è ristabilito.

CUOCO CINESE UCCISO NEL RISTORANTE SUSHI WOK DI VIA PASSERINI

Primo ottobre, ristorante Sushi Wok di via Passerini. Tutto sembra tranquillo e in ordine, se non fosse per il cuoco riverso in cucina pugnalato a morte. L'omicidio viene prontamente risolto, nel giro di poche ore, a Genova, viene fermato il presunto assassino, connazionale e collega del cuoco, che avrebbe subito ripetute angherie da parte della vittima e arrivato al limite massimo di sopportazione non ha trovato altra strada all'omicidio.

MALTEMPO E DISSERVIZI TIM

Il maltempo che si è abbattuto sul Piacentino il 3 ottobre ha creato grossi disagi anche alle comunicazioni. In particolare sono stati colpiti i servizi di Telecom Italia Mobile. Cellulari Tim privi di copertura in città e in buona parte della provincia per almeno 24 ore.

LITE SUL BUS, AUTISTA E STUDENTE PROTAGONISTI

Verso la fine di ottobre, grazie ad un video prontamente girato e che diventa subito virale su Youtube, veniamo a conoscenza di un episodio che vede protagonisti un conducente Seta e uno studente. Tra i due, ignota la causa scatenante del litigio, volano parole pesanti e il tutto si conclude con la sospensione del conducente e con un animato dibattito per definire quali debbano essere i confini tra adulti e ragazzi in caso di litigio.

ELEZIONI PROVINCIALI

Le elezioni provinciali di ottobre hanno decretato il fine mandato di Massimo Trespidi (centrodestra) a cui è subentrato Francesco Rolleri, centrosinistra. Lo hanno votato 301 dei 507 amministratori chiamati al voto in seguito alla riforma Delrio sulle Province, ora enti di secondo livello. La stessa Provincia è da mesi alle prese con una riorganizzazione dei suoi servizi e del suo personale, per far fronte a diversi milioni di euro di tagli dello Stato. 

ELEZIONI REGIONALI

In luglio il presidente Vasco Errani della Regione Emilia Romagna si dimette in seguito alla sentenza sul caso “Terremerse” che lo coinvolge direttamente. Chiamati alle urne con qualche mese di anticipo, i piacentini il 23 novembre decidono però di disertare le urne: andrà a votare neanche il 40%. Stefano Bonaccini, centrosinistra, è il nuovo governatore. A Piacenza, unica provincia in regione, vince il centrodestra, grazie all’exploit della Lega Nord. Quattro i consiglieri piacentini eletti: Paola Gazzolo (Pd), Matteo Rancan (Lega Nord), Gianluigi Molinari(Pd) e Tommaso Foti (Fd'I). Gazzolo è inoltre l’unica rappresentante piacentina in giunta: guiderà l’assessorato all’ambiente, alla protezione civile e alla difesa del territorio.

 INCENDIO A CARATTA, PROFUGHI SENZA CASA

È di origine dolosa l'incendio che ha devastato il 24 novembre i locali della vechia osteria di Caratta che da lì a pochi giorni avrebbe ospitato dei profughi. Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco ma i locali erano ormai inagibili e una volta spento l'incendio la scoperta odiosa del dolo.

OMICIDIO CASELLA, LA SENTENZA

Adriano Casella, accusato di omicidio volontario aggravato e occultamento del cadavere del padre Francesco, ucciso il 7 luglio del 2013, è stato condannato a 24 anni di reclusione (uno in meno di quanto chiesto dai due pm Antonio Colonna e Ornella Chicca), e allo stesso periodo di interdizione dai pubblici uffici. La sorella Isabella, è stata condannata a un anno e mezzo di reclusione, ma la pena le è stata sospesa, solo per occultamento di cadavere. E’ stata, invece, assolta dal reato di false dichiarazioni a pubblico ufficiale: fu lei a presentare la denuncia di scomparsa del padre Francesco, sapendo che era già morto

CENTRALE UNICA PER IL 118, SEDE OPERATIVA A PARMA

A partire dal 10 di dicembre le chiamate al 118 provenienti dalla provincia di Piacenza sono gestite telefonicamente dalla Centrale Emilia Ovest 118 dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Con la presa in carico delle chiamate di Piacenza, che ha seguito quella di Reggio Emilia avvenuta il 10 ottobre, è giunta a compimento la Centrale di Area Omogenea Emilia Ovest. All’unificazione sì è arrivati grazie agli investimenti tecnologici e ai percorsi condivisi con le Conferenze territoriali e sociali di tutte le province interessate. Con l’ingresso di Piacenza nella Centrale unica, si completa così la programmazione del Servizio sanitario della Regione Emilia-Romagna che ha previsto la riunificazione delle centrali 118 provinciali in tre sole Centrali uniche di area vasta, per ottenere una drastica riduzione degli errori e una più rapida attivazione dei mezzi di soccorso attraverso una migliore organizzazione e sofisticate tecnologie.

 ANCORA DISORDINI ALL'IKEA, LA LOTTA CONTINUA

Le notizie degli ultimi scontri di una battaglia ormai iniziata due anni fa risalgono al 23 dicembre. Le motivazioni alla base delle proteste sono per la rivendicazione dei diritti sindacali, che secondo i lavoratori Ikea sotto la cooperativa S. Martino non sono pienamente rispettati. Nell'anno sono stati diversi gli episodi di protesta e di blocco delle merci ma con gli episodi di maggio e luglio la tensione è veramente arrivata alle stelle. A maggio sono stati licenziati 14 lavoratori della Cooperativa, immediata la reazione e complici Cobas e centri sociali, l'ingresso ai lavoratori e ai camion per depositare le merci è stato lungamente reso un’impresa.

OMICIDIO DI GAIA MOLINARI

Una 29enne piacentina, Gaia Molinari, viene trovata cadavere su una spiaggia in Brasile il giorno di Natale. La giovane si trovava nella nazione carioca per lavorare con una ong che aiuta i bambini poveri delle favelas, la ragazza è stata trovata da alcuni turisti: aveva il volto tumefatto e segni di legatura ai polsi. I sospetti si concentrano su una ragazza che Gaia aveva conosciuto pochi giorni prima di essere uccisa. 

VIOLENZA IN PIENO CENTRO: QUATTRO GIOVANI ACCOLTELLATI

Quattro giovani piacentini sono stati aggrediti in piazza Cavalli nella serata del 27 dicembre da un altro giovane, un 20enne, che li ha accoltellati ferendone in modo serio ma non grave tre, mentre il quarto ha rischiato di morire perché il fendente gli ha sfiorato il cuore. Sottoposto a un delicatissimo intervento chirurgico si trova al Maggiore di Parma.  Il presunto aggressore è stato denunciato a piede libero per tentato omicidio e lesioni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento