menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'equipe di Nefrologia e dialisi

L'equipe di Nefrologia e dialisi

Il 29 ottobre si parla di dialisi peritoneale: «Piacenza all'avanguardia in materia»

Roberto Scarpioni, primario di Nefrologia e dialisi a Piacenza: «Abbiamo attualmente il numero maggiore di casi trattati con un apparecchio di ultimissima generazione, di origine tedesca, per la dialisi automatizzata»

Dialisi peritoneale e dintorni: giovedì 29 ottobre il teatro San Matteo di Piacenza ospita un interessante confronto scientifico su quattro realtà territoriali italiane che stanno lavorando su questa esperienza. L'appuntamento è dalle 9.30 alle 18, in vicolo San Matteo 8 a Piacenza. 
«Si tratta di una terapia – ricorda il dottor Roberto Scarpioni, primario di Nefrologia e dialisi a Piacenza - per il trattamento dell'insufficienza renale cronica che si svolge a casa del malato. Il nostro reparto ha maturato un'esperienza molto significativa. Come numero di pazienti, abbiamo attualmente il numero maggiore di casi trattati con un apparecchio di ultimissima generazione, di origine tedesca, per la dialisi automatizzata».

In Italia appena due centri utilizzano questa tecnica, che consente una miglior depurazione e un'ottimizzazione dei tempi di trattamento: uno studio clinico è in preparazione. 
Al San Matteo giovedì 29 ottobre il confronto verte su temi attuali quali l'inizio della dialisi, le novità tecnologiche, il momento ottimale per organizzare il percorso di pre-dialisi e il trattamento dialitico, quando considerare le cure palliative in caso di controindicazioni per la dialisi, come implementare le cure a casa dei pazienti e come prevenire la progressione delle malattie renali. 
Sul palco del teatro piacentino si presentano le esperienza di esperti da Lombardia, Veneto, Trentino ed Emilia-Romagna.

Oltre al dottor Scarpioni, a rappresentare Piacenza per le altre tematiche in discussione ci saranno i medici della Nefrologia Sergio Ballocchi e Paola Chiappini, Raffaella Bertè e Giovanna Albini (Hospice Piacenza), la psicologa Giordana Dordoni e la dietista Chiara Perri.
Al convegno partecipano i responsabili di una ventina di centri di Nefrologia di tutta Emilia Romagna e delle province di Pavia, Lodi, Cremona e Brescia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento