menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bando del bar di Palazzo Farnese va deserto: «Lo rimoduleremo»

Nessuno si è fatto vivo per prendere in gestione il punto di ristoro dei musei di Palazzo Farnese. Il sindaco Dosi: «Vedremo nella prossima gara, i problemi non sembrano essere di natura economica»

Il punto di ristoro dei musei di Palazzo Farnese non ha invogliato ancora nessuno a presentare una proposta. È andato deserto il bando – che scadeva il 23 novembre - per la concessione dei locali. L’idea era stata approvata in una delibera del consiglio comunale nel 2014: si tratta di 155 metri quadrati, al piano rialzato di Palazzo Farnese (ora sede di alcune attività per le scuole piacentine) che l’Amministrazione ha voluto riservare a questa concessione d’uso. Il bando partiva da una base d’asta di 3mila e 600 euro, ovvero il canone annuo di affitto. Il gestore avrebbe dovuto accollarsi le spese di arredamento scegliendo mobili ed accessori all’altezza di Palazzo Farnese e avrebbe potuto tenere aperto l’esercizio dalle 7 del mattino a mezzanotte. Il bando era valido per i prossimi sei anni. Il bar potrebbe sfruttare la loggia esterna che si affaccia sul cortile di palazzo Farnese, ma al momento ancora nessuno si è fatto vivo per prendere in gestione lo spazio. «Rimoduleremo il bando – ha spiegato il sindaco Paolo Dosi - nella prossima gara. Non ci sono stati interessamenti particolari, sappiamo che ci sono perplessità non tanto sull’aspetto economico, quanto su altro. Vediamo nel prossimo bando se qualcuno si farà avanti». Forse gli imprenditori che potrebbero essere interessati dal bando temono la non visibilità esterna degli spazi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento