rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Carpaneto Piacentino / Frazione Chero

Il bar gli nega da bere perché ubriaco, lui esce e picchia i carabinieri: arrestato

Nel locale di Chero dove era entrato, già ubriaco e pare anche sotto l'effetto di droga, ha ricevuto un secco "no" dai baristi e così a tarda sera si è messo a suonare campanelli, chiedendo alcol.  All’arrivo dei carabinieri si è dimenato ferendone due

Voleva bere. Nel locale dove era entrato, già ubriaco e pare anche sotto l'effetto di droga, ha ricevuto un secco "no" dai baristi e così a tarda sera si è messo a suonare campanelli e citofoni in stato confusionale, chiedendo alcol.  All’arrivo dei carabinieri, intervenuti per riportarlo alla calma, si è dimenato ferendone due. E così un giovane di Pontenure di circa trent’anni è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

I fatti sono accaduti la sera di sabato 14 agosto a Chero di Carpaneto. I titolari di un locale hanno chiamato il 112 segnalando all’interno un giovane che importunava dipendenti e clienti, nonostante fosse ubriaco fradicio voleva ancora bere. Sul posto è arrivata la pattuglia della Stazione di Castellarquato: i militari l'hanno fatto ragionare e l'hanno fatto allontanare, tuttavia capendo che il 30enne avrebbe potuto non desistere, sono rimasti in zona. L'uomo quindi ha suonato alcuni campanelli e ha urlato in strada perché voleva a tutti i costi che qualcuno gli desse alcol. A quel punto i carabinieri sono intervenuti di nuovo, alla vista dei militari ha tentato la fuga e una volta senza scampo invece di calmarsi ha aggredito i militari con calci e gomitate. In ausilio alla pattuglia sono arrivati i colleghi di Carpaneto, Morfasso e Fiorenzuola. Sul posto è stata fatta arrivare un'ambulanza che ha medicato i due militari vittime della furia dell'uomo. Nella sua auto inoltre  è stato trovato un grammo di cocaina. Il 30enne è stato accompagnato in caserma a Fiorenzuola e nella giornata di lunedì 16 agosto è comparso in tribunale per la direttissima davanti al giudice Sonia Caravelli, che ha disposto per lui gli arresti domiciliari. Il processo è stato rinviato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bar gli nega da bere perché ubriaco, lui esce e picchia i carabinieri: arrestato

IlPiacenza è in caricamento