Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Lugagnano Val D'Arda / Viale Aldo Moro

«Il furto nella sede in costruzione degli Alpini non ferma il contributo alla comunità»

I ladri sono entrati nella baita degli Alpini di Lugagnano rubando un compressore, una scala e altro materiale prestato al gruppo guidato da Luigi Faimali da alcune ditte del paese: «Grazie a quelle brave persone ma con lo spirito Alpino che ci contraddistingue non ci fermiamo»

Atto odioso qualche notte fa nella nuova sede degli Alpini di Lugagnano che «con grande fatica gli associati stanno realizzando». Lo scrivono sui social gli stessi Alpini, «ringraziando quelle "brave" persone che in queste sere si sono introdotti nella baita», rubando un compressore, una scala e altro materiale che i soci stavano utilizzando per la realizzazione della futura sede nei pressi di via Aldo Moro. Materiale che era stato prestato al gruppo guidato da Luigi Faimali da alcune ditte del paese. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri della Stazione di Lugagnano ma più che il valore economico dei beni sottratti è il gesto che lascia ancora una volta amareggiati: «Grazie, grazie dal profondo del nostro cuore – scrivono gli Alpini - ma con lo spirito Alpino che ci contraddistingue, non sarà sicuramente questo gesto a fermare il nostro continuo contributo alla comunità. Viva gli Alpini, sempre!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il furto nella sede in costruzione degli Alpini non ferma il contributo alla comunità»

IlPiacenza è in caricamento