rotate-mobile
Cronaca

Il giudice Maurizio Boselli trasferito alla Corte di appello di Milano

Dopo 17 anni a Piacenza. Si occuperà di reati economico-finanziari. «Il caso più terribile che ricordo è l’omicidio della povera Betty Ponce Ramirez»

Dopo 17 anni a Piacenza, dove è stato pubblico ministero, giudice civile e giudice penale, Maurizio Boselli è stato trasferito alla Corte di appello di Milano. Nella seconda sezione penale si occuperà, per lo più, degli appelli presentati contro le condanne reati economico-finanziari. Originario di Ponte dell’Olio, 56 anni, Boselli ha una lunga esperienza sia come magistrato inquirente, sia come giudicante. «Il rammarico - afferma - è di lasciare il Tribunale in un momento di difficoltà a causa dei problemi per la copertura dei posti». Tantissime le vicende che sono passate alla sua attenzione. La più terribile che il giudice ricordi è l’omicidio della prostituta ecuadoriana 21enne. Solo un anno fa, a 16 anni di distanza, i carabinieri hanno arrestato uno dei presunti assassini, un albanese, mentre altri due due sono ancora latitanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giudice Maurizio Boselli trasferito alla Corte di appello di Milano

IlPiacenza è in caricamento