Cronaca

Il Klimt torna a casa, presto sarà di nuovo alla Ricci Oddi

La procura dissequestra il Ritratto di signora. Un distacco dalla città di oltre 23 anni, tra colpi di scena e tanti misteri

Il Ritratto di Signora

Il Klimt tornerà presto a casa. Se resta il mistero su chi lo abbia rubato e chi lo abbia tenuto nascosto per tutti questi anni, un velo si alza invece sul Ritratto di Signora che, dopo il dissequestro, tra non tanto tempo tornerà a casa. Da lunedì 1 giugno trascorrerà un periodo all'interno del caveau di sicurezza di una banca per essere sottoposto ad alcuni piccoli restauri, ma intanto alla Galleria Ricci Oddi già si pensa ad accogliere il dipinto uscito da quelle sale il 22 febbraio febbraio 1997, scomparso per due decenni, ritrovato in un’intercapedine sempre all’interno della Galleria il 10 dicembre 2019

Il sostituto procuratore Ornella Chicca, titolare dell’indagine che vede tuttora due indagati per ricettazione e uno per furto, ha deciso - dopo gli innumerevoli esami a cui è stato sottoposto - di far tornare la tela alla città e ai piacentini disponendone il dissequestro. Alla Ricci Oddi è in fase di approntamento anche un sofisticato sistema di sicurezza che comprende anche un vetro, fatto di un materiale resistente, realizzato per la salvaguardia dell’opera e per evitare nuovi colpi di scena. Per i piacentini una buona novella, dopo quella di ieri dove il terribile virus non messo a segno nemmeno un morto né un contagiato. L’arte e la salute fanno registrare due vittorie importantissime. Un segnale di speranza per una città che negli ultimi mesi ha sofferto tantissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Klimt torna a casa, presto sarà di nuovo alla Ricci Oddi

IlPiacenza è in caricamento