Cronaca

Il Klimt visionato da tutti e tre i periti, i dubbi restano

Il Ritratto di Signora rubato nel 1997. Il risultato della perizia disposta dalla procura è atteso entro gennaio

Il Ritratto di Signora è stato visionato da tutti i tre periti nominati dalla procura. Dopo i primi dubbi sull’autenticità - ma si tratta soltanto di sospetti dopo una prima presa di visione dell’opera - si deve ora attendere il risultato finale della perizia, attesa entro gennaio. L’indagine non si ferma e sul quadro del Klimt vengono svolti gli esami chiesti dalla procura - le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Ornella Chicca -, che ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di ricettazione ma senza alcun indagato, per accertarne l’autenticità. Il dipinto, ritrovato dopo 22 anni il 10 dicembre scorso, è al sicuro e ben protetto. Rubato alla Galleria d’arte moderna Ricci Oddi, nello stesso luogo è stato rinvenuto dopo due decenni, in modo apparentemente casuale: lo hanno scovato alcuni operai che stavano tagliando l’edera che aveva ricoperto un muro, alla base del quale c’era una scaffa chiusa da uno sportello di metallo. Il sostituto procuratore Ornella Chicca ha delegato le indagini alla Squadra mobile - la polizia fu la prima ad essere avvisata e a intervenire - e si avvale della collaborazione dei carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Klimt visionato da tutti e tre i periti, i dubbi restano

IlPiacenza è in caricamento