rotate-mobile
Cronaca

Il maltempo non molla: neve e disagi in città e provincia. Miglioramento già da domani

La primavera tarda ad arrivare e Piacenza si risveglia nuovamente sotto la neve. Nella notte infatti anche sulla città sono tornati i primi fiocchi, come era stato previsto nei giorni scorsi dagli esperti. Per tutta la giornata di ieri però la neve aveva già fatto la sua comparsa anche in gran parte della provincia

E' tornata la neve in Emilia Romagna. Come previsto una delle province più colpite è quella di Piacenza dove invece i fiocchi sono scesi abbondanti anche in pianura. In particolare nel Piacentino la neve ha raggiunto i 50 centimetri nelle zone di montagna, 35 centimetri a Bettola e Pianello e 20-25 centimetri in pianura. La Provincia ha già attivato, nella notte, un centinaio di mezzi per lo sgombero del manto bianco della strade.

Neve a marzo: le foto dei lettori ©IlPiacenza

DISAGI E INCIDENTI - Difficoltà per il trasporto pubblico locale in provincia: corriera fuori strada a Gariga e sulla Statale 45 a Travo, auto contro un palo in via Einaudi in città, a Vigolo Marchese un tir di maiali si è ribaltato. Si segnalano rallentamenti, code e disagi coerentemente con la situazione meteo.

RACCOLTA RIFIUTI - Iren Emilia informa che, a causa delle intense precipitazioni nevose, questa mattina non è stato possibile effettuare il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti vegetali nel Comune di Calendasco.

Il servizio riprenderà regolarmente lunedì 25 marzo e un servizio suppletivo è stato aggiunto al calendario di raccolta dei rifiuti vegetali nella giornata di lunedì 22 aprile.

La maggiore criticità è stata evidenziata questa mattina sulla Provinciale di Cortemaggiore, lungo il cavalcavia, dove, a causa del blocco di alcuni mezzi sulla carreggiata, si è verificato un forte intasamento. La Provincia raccomanda pertanto "assoluta prudenza" e consiglia "l'uso di veicoli privati solo se strettamente necessario"; in tal caso i mezzi dovranno essere adeguatamente equipaggiati alle condizioni meteorologiche.

Sorvegliati speciali anche i fiumi ingrossati per le pioggie che da ore riguardano tutta l'Emilia. Dal pomeriggio, spiega l'Arpa regionale, la tendenza è però ad una attenuazione delle precipitazioni che si esauriranno nella serata-notte. Le temperature massime sono in flessione sulla parte occidentale con valori attorno a 7 gradi ed in lieve aumento sulla parte centro orientale dove i valori saranno compresi tra 11 e 14 gradi. La situazione dovrebbe migliorare già da domani.

La società Autostrade per l'Italia segnala neve nel Piacentino e nevischio tra Fiorenzuola e Campegine (Reggio Emilia); è stata disposta la regolazione del traffico tra Milano sud e Parma in entrambe le direzioni e, verso nord, tra il bivio A1-A22 Modena-Brennero e Reggio Emilia. Neve anche sulla A15 Parma-La Spezia, tra Parma Ovest e Pontremoli. Il Settore Infrastrutture stradali e Viabilità della Provincia di Piacenza informa che al momento sono in corso le operazioni di sgombero della neve iniziate durante la notte. Al lavoro sulle arterie provinciali ci sono circa cento mezzi e il servizio agibilità invernale è in piena attività. La neve ha raggiunto i 50 centimetri nelle zone di montagna, i 35 centimetri a Bettola e Pianello e i 20-25 centimetri in pianura. La maggiore criticità è stata evidenziata questa mattina sulla Provinciale di Cortemaggiore, lungo il cavalcavia, dove - a causa del blocco di alcuni mezzi sulla carreggiata  - si è verificato un forte intasamento. Si raccomanda assoluta prudenza e si consiglia l'uso di veicoli privati solo se strettamente necessario; in tal caso i mezzi dovranno essere adeguatamente equipaggiati alle condizioni meteorologiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il maltempo non molla: neve e disagi in città e provincia. Miglioramento già da domani

IlPiacenza è in caricamento