Il nubifragio provoca gravissimi danni. Crolla il tetto di un capannone a Sarmato: operai illesi

Sono ingenti i danni provocati dal violento nubifragio che nel pomeriggio del 9 agosto si è abbattuto sulla città e in alcune parti della provincia dove si sono anche verificate grandinate. Super lavoro per i vigili del fuoco e le forze dell'ordine

I danni riportati dal mangimificio Ferrari di Sarmato

Sono ingenti i danni provocati dal violento nubifragio che nel pomeriggio del 9 agosto si è abbattuto sulla città e in alcune parti della provincia dove si sono anche verificate grandinate. Sarmato e Rottofreno i paesi più colpiti. A Rottofreno, oltre a essere colpite abitazioni private, il forte vento ha anche scoperchiato la tettoia del campo da calcio. La copertura è finita sui tetti di alcune palazzine poco distanti, fortunatamente senza ferire nessuno, decine i tronchi e rami caduti sulle strade, scantinati e cantine allagate. In campo oltre a numerose squadre dei vigili del fuoco, gli agenti della polizia municipale, la polizia e i carabinieri. 

Il sindaco di Rottofreno, Raffaele Veneziani ha aggiornato la situazione del suo territorio costantemente attraverso la pagina Facebook, questo l'ultimo post: «Sono davvero tanti i danni riscontrati a seguito del forte temporale di questo pomeriggio. Stiamo intervenendo dove possibile per circoscrivere le situazioni di pericolo ma ci vorranno giorni per far tornare la normalità.  I molti alberi caduti hanno interrotto la circolazione in via Fornace, via Roma, via Ruggeri, via Rossini, via Puccini (dove sono caduti materiali di un tetto scoperchiato), in alcune vie della zona industriale Cattagnina e in via Vignazza per la caduta di un palo telefonico. Danneggiato il semaforo della via Emilia di fronte alla chiesa di San Nicolò. Diverse zone senza luce (Santimento, Centora, Molino Beghi) con interventi in corso.  Sono stati riscontrati danni ingenti al campo sportivo comunale di Rottofreno ed al magazzino comunale alla Cattagnina.  Molti i danni ai privati, sia per autovetture colpite sia per alcuni tetti o camini divelti dal forte vento.  Fortunatamente non ho al momento segnalazione di danni alle persone, il resto si aggiusterà.  In questo senso (solo in questo senso) poteva andare peggio». 

A Sarmato invece il mangimificio Ferrari ha subito danni per decine di migliaia di euro: una tromba d'aria ha devastato alcuni capannoni, scoperchiandone i tetti e facendone crollare parzialmente uno. Danneggiati anche i macchinari. Due le squadre dei vigili del fuoco che hanno gestito l'intervento e messo in sicurezza la zona. Anche in questo caso non è rimasto fortunatamente ferito nessuno. I due operai che si trovavano nello stabilimento in quel momento per pochi metri non sono stati colpiti dal crollo. I vigili del fuoco di Piacenza, Castelsangiovanni e Bobbio sono stati impegnati in decine di interventi e richieste di aiuto per tutto il pomeriggio e anche in serata. Lavoreranno fino a tarda notte. 

In città invece un grosso ramo è caduto in via Palmerio: sul posto, oltre ai vigili del fuoco anche i poliziotti delle volanti che hanno aiutato gli automobilisti garantendone l'incolumità. Alcuni alberi sono anche caduti su auto in sosta in via XXI aprile. Non si contano in tutte le zone colpite dal violento nubifragio, sia in città sia in provincia, gli scantinati allagati, gli alberi sradicati, le impalcature di cantieri edili cadute e danneggiate, tetti e coperture divelte. Gravi i danni anche a Gossolengo, sulla Statale 45 e a San Bonico: anche qui decine di tronchi sono caduti sulle carreggiate bloccando anche parzialmente la circolazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento