Il primo maggio porta a Bologna otto nuovi Maestri del Lavoro piacentini

Due donne Attilia Jesini e Giuseppina Caravaggi e sei uomini: Fabrizio Bancone, Paolo Campolunghi, Fabio Corbellini, Alberto Molinari, Roberto Pozzi e Stefano Rossi

una passata edizione

In occasione della Festa del Lavoro, lunedì 1 maggio a Bologna nel Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo in piazza del Nettuno, alle 10.30 si rinnova il tradizionale appuntamento regionale per la cerimonia di consegna delle "Stelle al merito del lavoro". Tra gli insigniti della Regione Emilia Romagna vi sono otto piacentini: Jesini Attilia e Caravaggi Giuseppina, Bancone Fabrizio, Campolunghi Paolo, Corbellini Fabio, Molinari Alberto, Pozzi Roberto e Rossi Stefano.

L’onorificenza è conferita con Decreto del Presidente della Repubblica. Motivazione comune ai loro curriculum oltre la capacità, la laboriosità e buona condotta morale, è la particolare sensibilità nella formazione e valorizzazione dei neo assunti, trasmettendo loro professionalità, senso del dovere e diligenza al lavoro e attenzione verso le norme di sicurezza. Al rilevante evento di Bologna saranno presenti le autorità civili, religiose e militari; parteciperà una rappresentanza del Consolato Maestri del Lavoro di Piacenza guidata dal Console provinciale Roberto Girasoli, con il console emerito Aldo Tagliaferri e i membri del consiglio direttivo Emilio Marani e Sergio Caccialanza.

Queste le sintesi dei profili professionali che hanno motivato i conferimenti:

BANCONE FABRIZIO, nato a Milano, dipendente di Aranci Srl di Piacenza dal 1/09/1986; operaio specializzato tornitore. Entrato nel mondo del lavoro come apprendista è poi diventato operatore di macchine utensili. Nella delicata contingenza di riorganizzazione aziendale conseguente la morte del titolare, il sig. Bancone si è particolarmente contraddistinto e impegnato mettendo a disposizione le sue specifiche conoscenze. La sua professionalità oltre ad essere è stata determinante per la continuità lavorativa, ha messo a punto la fabbricazione di nuovi prodotti alcuni dei quali hanno ottenuto la conformità dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

CAMPOLUNGHI PAOLO, nato a Piacenza, dipendente di Impresa Cella Gaetano S.r.l. Costruzioni edili di Piacenza, dal 1/04/1987. Assunto con l’incarico di assistente tecnico, ora è direttore responsabile di cantiere. Alle competenze  continuamente aggiornate, ha abbinato un senso di appartenenza professionale apprezzato dai colleghi e dai superiori. Annovera molteplici interventi volti al recupero ed alla riqualificazione di fabbricati vincolati dalla Soprintendenza ai Beni Paesaggistici ed Architettonici. Ha implementato sin dagli anni ’90 importanti semplificazioni e miglioramenti nell’attività di controllo e di gestione del cantiere.

CARAVAGGI GIUSEPPINA, nata a Calendasco, dipendente di M.E.P. di Corsi Enrico & C. Snc di San Nicolò a Trebbia di Rottofreno;  in pensione dal gennaio 2016. Ha iniziato il lavoro a 16 anni presso l’ufficio contabilità e durante i suoi quasi 42 anni di lavoro ha partecipato in modo propositivo ai cambiamenti aziendali, occupandosi in maniera attiva di tutta la contabilità generale; si è inoltre prodigata per informatizzare anche i settori commerciali e vendite. E’ stata il punto di riferimento professionale ed umano di tutte le maestranze, in particolare per i più giovani e per i collaboratori ei consulenti dell’azienda, aiutando dette figure a rapportarsi nel miglior modo possibile ai numerosi cambiamenti del settore.

CORBELLINI FABIO, nato a Ponte dell’Olio dipendente di Rebecchi F.lli Valtrebbia SpA di Rivergaro. Assunto nel 1982 come apprendista magazziniere ed autista, ha scalato rapidamente le posizioni di lavoro sino ad acquisire nel 2015 la qualifica di impiegato di primo livello. Nel corso della carriera lavorativa ha ampiamente dimostrato di saper aggiornarsi e stare al passo con i cambiamenti organizzativi partecipando attivamente ai “processi di sistema con radiofrequenza” del magazzino e impegnandosi per ottimizzare la logistica e la distribuzione. In qualità di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, ha attivamente partecipato all’organizzazione dei corsi in materia di prevenzione interagendo positivamente con le funzioni aziendali.

JESINI ATTILIA, nata a Londra (GB), dipendente di Confindustria Piacenza dal 1 luglio 1992 come impiegata. Nel gennaio 2000 è stata promossa dirigente a riconoscimento delle grande professionalità, irreprensibilità e capacità organizzativa. Dal 2008 è alla conduzione della società di servizi di Confindustria Piacenza che, a tale data, per problemi vari, presentava una situazione economica ed amministrativa molto difficile. Con una conduzione molto attenta e con una serie di accorgimenti, la società, oggi, oltre ad essere tornata in bonis, produce utili. Negli ultimi due anni la dott.ssa Jesini è stata nominata Vice-Presidente della società “La Faggiola” e anche in tale caso ha proceduto al risanamento della società e al suo rilancio.

MOLINARI ALBERTO, nato a Castel S. Giovanni (PC) dipendente di ENEL dal 6/08/1979, assunto con la qualifica di impiegato generico dal 1ottobre 1999 è arrivato alla qualifica Quadro direttivo. Fortemente legato ai valori dell’azienda grazie al grado di professionalità maturato costituisce un riferimento tecnico importante per l’intero gruppo di lavoro aziendale. Durante la sua attività lavorativa è stato determinante nel percorso di crescita e formazione di numerosi giovani neo assunti. Nel tempo libero è impegnato nel sociale ed è membro attivo dei gruppi scout e AVIS. Ha avuto anche un’esperienza politica nel comune di residenza con l’incarico di assessore e di presidente del Consiglio Comunale.

POZZI ROBERTO, nato a Pecorara, dipendente di Safta Spa di Piacenza.  E’ entrato nella società nell’agosto del 1968 approfondendo la conoscenza delle tecnologie aziendali, apprendendo l’uso dei sistemi informativi ed acquisendo sempre nuove competenze tecniche. Capo Reparto nel 1974 poi capo servizio dei reparti stampa, accoppiamento e taglio.  Nel 1997 è dirigente, responsabile di Controllo e Assicurazione Qualità.  Capace di affrontare le nuove sfide e le nuove tecnologie ha concluso la sua carriera in Safta come Direttore di Produzione.  Nell’anno 2007 ha portato a termine importanti progetti di rinnovo del sistema produttivo.  In pensione dal 1 gennaio 2008 ha continuato a collaborare con l’azienda Safta in qualità di Consulente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ROSSI STEFANO, piacentino. Assunto nel gennaio 1983 presso la Ditta F.lli Savi di Savi Dario & C. s.n.c., in qualità di operaio generico è stato capace di una carriera lavorativa in costante crescita ed è tuttora in servizio con la qualifica di Responsabile di reparto taglio/piega. L’esperienza maturata lo ha portato a conoscere a fondo i rischi della professione e a trasmettere questa conoscenza ai colleghi, trasmettendo professionalità ai nuovi dipendenti via via a lui affidati nella fase di formazione aziendale. Ha inoltre contribuito attivamente alle azioni tese a ridurre al minimo gli sfridi di lavorazione e gli spostamenti manuali dei componenti le produzioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Si è costituito il conducente che ha travolto e ucciso Andrea Ziotti

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Centri commerciali chiusi nel fine settimana

  • Esce illeso dall'auto in fiamme ma vede in cenere la sua Dallara da 200mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento