Importanti investimenti a Piacenza da parte del Gruppo Fs (Polo Mercitalia) e di Hupac

Fs Italiane attraverso il Polo Mercitalia investe a Le Mose. Anche Hupac sta rinforzando il terminal ferroviario piacentino su un’area di 75mila metri quadrati con 5 binari da 750 metri

Due notizie molto confortanti per quanto concerne gli investimenti a Piacenza sia per il trasporto ferroviario merci sia per il Terminal Hupac, entrambi elementi di primo piano del polo logistico.

Il primo impegno finanziario, è stato reso noto nel pomeriggio di oggi da parte dei vertici di Fs Italiane attraverso il Polo Mercitalia (4mila dipendenti), prevede nel Piano Industriale 2017-2026 investimenti per 1,5 miliardi di euro che coinvolgeranno anche il polo logistico di Le Mose: oltre 1 miliardo per il materiale rotabile, 100 milioni per i terminal intermodali (previsti nuovi impianti a Piacenza, Milano e Brescia) in asse con il corridoio Genova - Rotterdam, 100 milioni per l’information technology & sicurezza e circa 250 milioni in acquisizioni di aziende per espandere il business.

A questo proposito il sindaco Paolo Dosi manifesta la propria soddisfazione in quanto emerge lo sforzo compiuto da parte dell’Amministrazione Comunale in questi anni negli investimenti per potenziare la modalità ferroviaria: “Si tratta dell’investimento complessivo più significativo che le Ferrovie italiane abbiano mai fatto nel settore. Viene valorizzato in tal modo – commenta Dosi – il progetto messo in campo a suo tempo, relativo alla Città del ferro, tant’è che la fase operativa del primo fascio di 4 binari, prevista all’interno della programmazione urbanistica, prenderà il via nei prossimi mesi”.

Anche Hupac sta rinforzando il terminal ferroviario piacentino su un’area di 75mila metri quadrati con 5 binari da 750 metri, e i vertici del gruppo affermano che i motivi per cui intendono investire su Piacenza sono dovuti, in primo luogo alla necessità di adeguare il polo logistico alle realtà vicine, come Brescia e Milano, e in secondo luogo alla straordinaria posizione del nostro territorio, centro intermodale di grandi potenzialità. “L’ampliamento del terminal del Consorzio Piacenza Intermodale grazie al grande operatore svizzero Hupac – conclude Dosi - rappresenta un elemento molto importante per l’intero comparto logistico, per il quale il Comune di Piacenza da anni si sta impegnando per una valorizzazione e per una più ampia funzionalità del settore”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Rischia di annegare in piscina, salvata bambina di due anni

  • Salvini: «Il comandante dei carabinieri di Piacenza scelto dal ministro De Micheli»

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Dopo il frontale con un tir finisce nel canale, 20enne gravissimo

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento