Esasperato per i furti sparò ai ladri in cantiere: imprenditore condannato per tentato omicidio

La corte di Cassazione ha confermato la condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione per l'imprenditore piacentino di Sarmato Angelo Peveri che la notte del 6 ottobre del 2011 sparò a tre ladri romeni, ferendone gravemente uno. Era imputato per tentato omicidio, ora rischia il carcere

I rilievi dei carabinieri all'epoca

La corte di Cassazione ha confermato la condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione per l'imprenditore piacentino di Sarmato Angelo Peveri che la notte del 6 ottobre del 2011 sparò a tre ladri romeni, ferendone gravemente uno, che stavano portando a segno l'ennesimo furto di gasolio nel suo cantiere vicino a Borgonovo. Peveri, imputato per tentato omicidio, aveva raccontato di essere esasperato per i continui furti che aveva subito in quel periodo.  Oltre alla condanna di Peveri, difeso dall'avvocato Paolo Fiori del Foro di Piacenza, è stata confermata anche la pena di 4 anni 2 mesi per il suo dipendente Gheorghe Botezatu che era con lui quando sparò ai ladri. 

Peveri era giunto sul posto armato di fucile dopo che era scattato l'allarme per l'intrusione. Le indagini erano state condotte dal Nucleo investigativo di Piacenza, comandato all'epoca dal capitano Rocco Papaleo. Da notare che davanti ai giudici della Cassazione di Roma, lo stesso procuratore generale ha chiesto l'accoglimento del ricorso presentato dalla difesa dei due imputati piacentini, e il rinvio alla Corte di Appello per un nuovo esame del caso. Ma la suprema corte ha invece confermato la condanna.

Ora Peveri rischia di essere arrestato e di finre in carcere alle Novate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il fungaiolo disperso in Valdaveto

  • Il "Borgo dei borghi" 2019 è Bobbio

  • Lo abbraccia e lo rapina del Rolex da 30mila euro

  • Gli alpini invadono Piacenza: la festa è grande!

  • Piacenza e provincia: gli eventi da venerdì 18 a domenica 20 ottobre

  • Cisterna trascinata dalla piena, vigili del fuoco e pontieri in azione per il recupero

Torna su
IlPiacenza è in caricamento