Cronaca

In auto e in casa oltre un chilo di droga per 10mila euro, arrestati

Si tratta di una coppia di 25enni stranieri residenti a Fiorenzuola: sono stati fermati a tarda notte dai carabinieri a Fidenza. In auto avevano mezzo chilo di hashish, altri sei etti trovati nella loro abitazione. Sul mercato avrebbero potuto fruttare oltre 10mila euro. Sono stati arrestati

Da Fiorenzuola a Fidenza con mezzo chilo di droga in auto. Una coppia di 25enni (lei romena, lui marocchino) è stata arrestata a tarda notte dai carabinieri parmensi, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. In piena zona rossa e con il coprifuoco hanno preso la loro auto e dal capoluogo della Valdarda si sono diretti nel Parmense. Al ritorno, nella notte di mercoledì 17 marzo, sono stati fermati all’altezza di Fidenza da una pattuglia del Norm. La Golf proveniva dal centro cittadino e i militari, insospettiti dall’auto in strada a quell’ora nonostante le norme anti-Covid, l’hanno fermata per un controllo. Alla guida c’era un 25enne magrebino e con lui una ragazza, sua coetanea e compagna. Il conducente non ha saputo giustificare la propria presenza in violazione delle disposizioni previste per il contenimento del virus e alla richiesta dei militari se fosse in possesso di sostanze stupefacente, ha consegnato spontaneamente una piccola dose di hashish. I carabinieri hanno capito subito che si trattava di una mossa preventiva del giovane che probabilmente voleva evitare una perquisizione. Non solo: a far insospettire i militari era l’evidente agitazione della ragazza seduta sul sedile del passeggero. Sotto la giacca, che cercava di nascondere con un braccio, aveva un involucro piuttosto voluminoso: all’interno c’erano cinque panetti di hashish per oltre mezzo chilo. Gli accertamenti sono proseguiti con la perquisizione domiciliare a Fiorenzuola, dove i due risiedono, che ha consentito di rinvenire altri sei etti di droga, dal valore di quasi 10mila euro.  Sono stati sequestrati oltre 400 euro in contanti, considerati provento di spaccio. Sono stati processati per direttissima difesi dagli avvocati Jonathan Vignali e da Domenico Santacroce. Sono comparsi davanti al giudice Gianandrea Bussi e al pm Monica Bubba. Gli arresti sono stati convalidati e i legali, che avevano chiesto l'obbligo di firma, hanno chiesto i termini a difesa, il giudice per loro invece ha disposto gli arresti domiciliari in attesa dell'udienza successiva prevista per il 31 marzo. In udienza è emerso che la donna aveva un panetto di hascisc sotto la giacca.

Droga Fiorenzuola Fidenza-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto e in casa oltre un chilo di droga per 10mila euro, arrestati

IlPiacenza è in caricamento