menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli agenti premiati insieme al questore

Gli agenti premiati insieme al questore

«In bilico tra tagli di personale e sicurezza da garantire. Ci riorganizziamo per tutelare la gente»

Festa della Polizia: il questore conferma il massimo impegno della polizia di Stato per garantire la sicurezza nonostante la riduzione di personale: «In aumento i furti, soprattutto quelli compulisvi nei centri commerciali»

«I reati diminuiscono, i furti aumentano, ma noi garantiremo sempre il massimo impegno per ascoltare i cittadini e tutelare la loro sicurezza». E' in sintesi quanto emerge in occasione della festa della polizia che quest'anno, per ragioni di contenimento delle spese, si è svolta in forma strettamente essenziale e privata all'interno della scuola di polizia di viale Malta. A prendere la parola è stato il questore Calogero Germanà che ha sottolineato, oltre all'andamento della delittuosità a Piacenza, come la questura stia utilizzando, per analizzare la mole di dati che provengono al 113, un nuovo metodo denominato "smart check" ovvero controllo intelligente: ogni segnalazione viene esaminata e archiviata in base al luogo, all'ora, al tipo di intervento etc. Questo ha permesso alla polizia di stilare un quadro della situazione reale a Piacenza e di poter quindi far fronte con interventi mirati.
«Per via Roma, ad esempio - afferma Germanà - abbiamo effettuato interventi mirati che hanno portato i primi risultati, anche se resta comunque un punto su cui lavorare».

«Le esigenze di sicurezza aumentano - sottolinea il questore - ma diminuiscono purtroppo le forze a nostra disposizione da poter mettere in campo. Per questo noi ci adattiamo rimodellando la nostra struttura interna. Non possiamo tralasciare il servizio manifesto (le volanti) e quello sotto traccia (come sala operativa, ufficio mezzi, e polizia amministrativa). Più la volante passa in una determinata zona, più aumentano le possibilità di prendere un criminale, ma la nostra presenza rimane anche un potente deterrente sotto il profilo della dissuasione.
E ancora: «Non è possibile aumentare le risorse per ragioni di spesa pubblica, ma noi ci organizziamo per mantenere gli standard di sicurezza necessari. Grazie allo smart check conosciamo le giornate e gli orari più sensibili. Ci sono poi, ad esempio, categorie di furti di consumo, cioè quelli compulsivi che avvengono nei centri commerciali, e che sono una categoria in aumento. Ma se noi aumentiamo la nostra vigilanza in un determinato settore, poi diminuiscono»

Come di consueto la festa della polizia è stata l'occasione per premiare anche i poliziotti che più si sono distinti nel servizio:
Ispettore Capo SCALETTI Vincenzo: LODE
“Con senso del dovere e capacità investigativa collaborava ad un’attività di indagine conclusasi con il sequestro, finalizzato alla confisca, di due società riconducibili ad altrettanti personaggi di spicco della criminalità organizzata palermitana”

Ispettore RIEZZO Lorenzo Assistente PEZZA Stefano: LODE
“Con professionalità ed intuito coordinava un’operazione di polizia giudiziaria che consentiva di individuare e trarre in arresto, in flagranza di reato, quattro persone, responsabili di furto aggravato ai danni di un cantiere”

Sostituto Commissario in quiescenza PEPE Aniello: Medaglia di commiato in argento
(in quiescenza dal 1° dicembre 2008) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento