Cocaina, anabolizzanti e cartelli stradali rubati: personal trainer in manette

Operazione della squadra mobile di Piacenza, in manette un 38enne che lavora in una palestra. Una tuo con lui anche un 33enne che è stato denunciato

Il sequestro della polizia

Un personal trainer piacentino di 38 anni è stato arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio e denunciato per ricettazione. Le manette sono scattate nella tarda serata del 5 novembre in pieno centro storico. Ad arrestarlo i poliziotti della squadra mobile guidati da Serena Pieri. Le indagini sono iniziate qualche tempo fa dopo diverse segnalazioni: un via vai sospetto anche in ore tarde da una palestra dove l'uomo lavora ha indotto gli agenti a vederci chiaro. E infatti nella serata del 5 novembre l'uomo è arrivato a forte velocità a bordo di un'auto con un piacentino 33enne, poi denunciato. Ed è stato bloccato. Alla vista degli agenti ha gettato a terra un involucro di cellophane che si è rivelato essere un "sasso" di cocaina di buona qualità di 24 grammi ancora da tagliare, fanno sapere dalla questura. 

Nel borsello hanno trovato 530 euro, una dose di "polvere bianca" da 0.8 grammi e due cellulari, uno con un'intestazione fittizia. Nella sua abitazione hanno invece trovato anabolizzanti quali nandrolone e ormone della crescita, nonché un piatto sporco di cocaina e diversi cartelli stradali di proprietà del Comune che sarebbero stati rubati: divieti di sosta, rimozione forzata, una transenna, divieto di accesso. È stato portato alle Novate su disposizione del pm Antonio Colonna. Dopo l'interrogatorio di garanzia davanti al gip Luca Milani per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari. L'uomo, che è incensurato è difeso dall'avvocato Giuseppe Dametti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento