rotate-mobile
Cronaca Gossolengo / Via Giacomo Matteotti

«In casa mia non potete entrare». Sei etti di marijuana in camera da letto, arrestato

Operazione antidroga dei carabinieri di Rivergaro. In carcere un 46nne di Gossolengo

«In casa mia non vi faccio entrare». Ma i carabinieri sono entrati ugualmente, uscendo poco dopo con sei etti di marijuana, un bilancino di precisione e il materiale per il confezionamento delle dosi. E’ accaduto a Gossolengo dove è finto in manette un piacentino di 46 anni, Paolo Cerri, che aveva già un precedente per droga.
Ad arrestarlo sono stati i carabinieri della stazione di Rivergaro che l’altro pomeriggio lo hanno fermato per un controllo sotto casa. E’ stato il suo atteggiamento alquanto ansioso a insospettire i militari che - scrive in una nota il comando provinciale di via Beverora - hanno deciso di dare un’occhiata nella sua abitazione. Inizialmente il piacentino non li voleva fare entrare, ma alla fine i militari sospettando che dentro casa vi potessero essere degli stupefacenti, sono riusciti ad effettuare la perquisizione. Subito hanno trovato uno spinello di erba, e in camera da letto due sacchetti di cellophane con della marijuana. In tutto 600 grammi di erba, oltre a tutto il necessario per il confezionamento delle dosi. Il 46enne è quindi finito alle Novate in attesa dell’interrogatorio di convalida davanti al gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«In casa mia non potete entrare». Sei etti di marijuana in camera da letto, arrestato

IlPiacenza è in caricamento