Cronaca

In casa piante di marijuana e un vecchio fucile: arrestato

I carabinieri di Pianello lo accusa di coltivazione di stupefacenti, porto di arma e ricettazione (la carabina è risultata rubata). Il ventenne, incensurato e con un lavoro, ha detto che la droga era per uso personale. Dopo il processo è tornato in libertà

Immagine di repertorio

Piante di marijuana e una vecchia carabina in camera - poi risultata rubata - gli sono costate l’arresto e il processo per direttissima. Un ventenne della Valtidone è stato arrestato dai carabinieri di Pianello. Oltre alle piante di marijuana coltivate in solaio, al giovane i militari hanno trovato altra “maria” già pronta (avrebbe consentito la preparazione di 100 dosi) e una carabina che teneva appesa in camera da letto. Il ragazzo, che è incensurato e lavora, è stato arrestato con le accuse di coltivazione di stupefacenti, detenzione abusiva di arma e ricettazione (la vecchia carabina era risultata rubata alcuni anni fa, ma il giovane ha detto al giudice che era appesa nella sua stanza da tanto tempo). Al termine del processo, il giudice Gianandrea Bussi, lo ha rimesso inlibertà. Il pubblico ministero Paolo Maini aveva chiesto la custodia cautelare in carcere, mentre il difensore, l’avvocato Roberto Rovero la libertà. Il ragazzo ha detto che non aveva intenzione di spacciare quella droga, ma di farne un uso personale. Il difensore ha chiesto di rinviare il processo e l’udienza è stata rinviata a settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa piante di marijuana e un vecchio fucile: arrestato

IlPiacenza è in caricamento