menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni dei poliziotti che compongono il II turno delle Volanti

Alcuni dei poliziotti che compongono il II turno delle Volanti

In Italia per motivi umanitari spaccia: 18esimo arresto delle volanti

Il bilancio dell'attività del secondo turno della squadra volanti della polizia: 18 arresti, decine di denunce e segnalati, una decina i minorenni, e centinaia di dosi di droga e qualche migliaio di euro sequestrati

Diciotto arresti da novembre a oggi per spaccio. Decine di denunce e segnalati, una decina i minorenni, e centinaia di dosi di droga e qualche migliaio di euro sequestrati. E un controllo capillare e quotidiano del territorio. E' il bilancio dell'attività del secondo turno della squadra volanti della polizia. L'ultimo, in ordine di tempo, è quello avvenuto l'11 luglio nel piazzale dell'autostazione dei bus in via Dei Pisoni. In manette è finito un nigeriano di 29 anni, incensurato e regolare in Italia, perché in possesso di un permesso di soggiorno per motivi umanitari. Lo straniero era in compagnia di alcuni ragazzi e, secondo le ricostruzioni, avrebbe affiancato un giovane chiedendogli, invano, se voleva comprare droga ed è a quel punto che è stato bloccato dagli agenti, che già lo tenevano d'occhio dopo aver notato alcuni movimenti sospetti Nello zaino, avvolta in carta da caramella e in un calzino, sono state rinvenute nove dosi di marijuana per circa 20 grammi totali. 

Contrasto al microspaccio, consumo di droga tra giovani e giovanissimi e, più in generale, un presidio del territorio puntale e continuo. I poliziotti del secondo turno hanno arrestato, da novembre, 18 persone: tre albanesi, due italiani, tre marocchini e dieci uomini provenienti dal Niger, Mali, Senegal, Ghana i quali sono quasi tutti richiedenti asilo o in Italia con permessi di soggioro per motivi umanitari. Nel pattugliamento delle zone più sensibili, i poliziotti hanno anche controllato decine di persone che gravitano attorno ai luoghi di spaccio che, nei mesi, sono cambiate. Da quanto riscontrato sembra che i pusher più o meno importanti si siano spostati, almeno in parte, dai giardini Margherita all'autostazione dei bus in via Dei Pisoni, al sottopasso di via Diete di Roncaglia, via Pozzo, via Crescio, via Torricella (nota anche per altri gravi problemi di ordine pubblico e sicurezza) per arrivare anche in viale Patrioti e via Negri nella zona del Campaccio e vie limitrofe. Sono state sequestrate 250 dosi, tra marijuana, hascisc e cocaina per un valore di circa 5 mila euro e qualche migliaio di euro in contanti, tutti provento di spaccio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Allargare la cava significa più inquinamento per la zona»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento