In Provincia “Ecologia 1976-2016”: a confronto 40 anni di natura e ambiente

Giovedì 19 maggio dalle ore 9,30 nella sala consiliare della provincia si parla di 40 anni di“Ecologia piacentina (e mondiale), in un convegno promosso da Italia nostra - FIPS – WWF – FAI – Soc. medico chirurgica - ISDE Italia- AMCI- Ass. Parco - Amici del Po

Giovedì 19 maggio dalle ore 9,30 nella sala consiliare della provincia si parla di 40 anni di“Ecologia piacentina (e mondiale), in un convegno promosso da Italia nostra - FIPS – WWF – FAI – Soc. medico chirurgica - ISDE Italia- AMCI- Ass. Parco - Amici del Po, che prenderà l’avvio dai risultati di un affollato meeting di quarant’anni fa, concluso da un documento che auspicava “l’unificazione degli attuali servizi di sorveglianza per pesca, caccia, boschi, corsi d’acqua e di vigilanza igienico-sanitaria” oltre a fasce di rispetto lungo fiumi e torrenti, l’estensione dell’isola pedonale cittadina fino alle mura e la creazione di parcheggi esterni anche sotterranei.

Il convegno è stato presentato in conferenza stampa nella sala del Consiglio comunale dal coordinatore Carlo Mistraletti: “il mondo non è un luogo infinito, ma una sorta di navicella; quello che vorremmo evidenziare è una ampia panoramica escludendo però gli aspetti tra medicina e ambiente, legge ed ecologia, che approfondiremo in uno specifico convegno” e con anticipazioni del prof. Gianfranco Molinari che ha segnalato la necessità di fare chiarezza sul rapporto chimica e ambiente e dell’ing. Gigi Rizzi che metterà in evidenza la storia della rete piacentina di canali e rivi.

QUESTO IL PROGRAMMA DEI LAVORI moderati da Carlo Mistraletti  e Gloria Zanardi. Ore 9,30 introduzionedi Gian Franco  Scognamiglio e Cesare Zilocchi “Per un ambiente salubre e bello -Dilemmi ambientali a Piacenza negli ultimi quaranta anni”. A seguire i temi: “Religioni e Natura”, Luigi Muratori -“Relativismo, narcisismo, crisi ambientale” Ermanno Pavesi e coll. -“Il fiume Po tra passato e futuro”,  “Fiumi e torrenti per l’uomo”  Pier Luigi  Viaroli, Claudio Ghelfi - “Territorio paesaggio, beni culturali”. “Cambiamenti climatici nella storia della terra. E per il futuro?, Domenico Ferrari Cesena e Giuseppe Marchetti.

A seguire: Ricordando i canali di bonifica e i RIVI piacentini, Gigi Rizzi, Giuseppe Castelnuovo -“La Chimica a cavallo del millennio: croci e delizie”, “Il divenire dell’Agricoltura”Gian Pietro Molinari, Paolo Iacopini - “Storia energetica”e  “Ci avvelena l’aria di Piacenza?” - Renzo Guerzoni e Franco Gallinari - Natura/uomo ambiente/casa “Riconciliazione organica per via climatica”, Sergio Signorini.

Altri interventi: Antonio Saginario, Celestino Ferrari, Flavio Della Croce, Roberto Florio, Giuseppe Miserotti. Al termine le conclusioni.

Nelle foto in bianco e nero alcuni dei protagonisti del convegno 1976: Carlo Mistraletti, Pier Luigi Affaticati  fra Pier Luigi Filippi e Giovanni Rossi; il pubblico); foto a colori  Gianfranco Scognamiglio e Mistraletti, Molinari e Rizzi alla presentazione in Municipio.

08-3

02-3

08-3

Scognamiglio-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento