Cronaca Porta Galera / Piazzale Guglielmo Marconi

In treno con un etto di hascisc, due marocchini in manette

Ennesimo arresto per spaccio dei carabinieri di Rivergaro guidati dal luogotenente Roberto Guasco. Questa volta sono finiti in manette due marocchini di 36 e 21 anni che sono stati bloccati appena scesi da un treno proveniente da Milano

Immagine di repertorio

Ennesimo arresto per spaccio dei carabinieri di Rivergaro guidati dal luogotenente Roberto Guasco. Questa volta sono finiti in manette due marocchini di 36 e 21 anni che sono stati bloccati appena scesi da un treno proveniente da Milano. E' accaduto in stazione qualche giorno fa. Il più grande aveva addosso un panetto di hascisc, è regolare sul territorio e pare abiti a Bettola, l'amico invece è un senza fissa dimora. Avevano comprato lo droga a Milano, come ampiamente noto anche grazie all'operazione Giardini dei carabinieri di Rivergaro che aveva alzato il velo su un traffico importante di stupefacente ben organizzato e dotato anche di vedette in vari punti della città. I due sono difesi dall'avvocato Alessandra Cogni, e sono comparsi davanti al giudice Fiammetta Modica e al pm Emilio Pisante. Per il 36enne è stato disposto il divieto di dimora a Piacenza, l'altro invece è stato rimesso in libertà per il momento dopo la convalida dell'arresto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In treno con un etto di hascisc, due marocchini in manette

IlPiacenza è in caricamento