In un volantino anonimo la contro offensiva dei "cannaioli" del Trebbia

Volantinaggio anonimo con decine di manifesti, nei giorni scorsi, nella zona del Trebbia a Barberino. Un comunicato a firma di anarchici contro l'attività antidroga dei carabinieri di Bobbio e di Rivergaro. Indagini in corso

Il volantino recapitato alla redazione de ilPiacenza.it

«Zona infestata da asfissianti e persecutorie perquisizioni compiute dai cani da guardia dei carabinieri di Bobbio e Rivergaro, in azione per l'intera valle alla ricerca del diabolico e pericolosissimo spinello». Sono toni epici, ma che sottendono una certa ironia, quelli utilizzati in un comunicato a firma di sedicenti "Anarchici da ogni dove" e contenuto in decine di volantini che sono stati sparsi nei giorni scorsi nella zona di Barberino vicino alle rive del Trebbia a Bobbio. Una delle zone maggiormente frequentate d'estate dai bagnanti, e assai controllata dall'incessante attività dei carabinieri di Bobbio nel contrasto allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti d'estate sulle rive del Trebbia.  I volantini contro i carabinieri sono stati raccolti dai militari e sequestrati, e ora sono in corso le indagini per risalire agli autori. I quali, nel loro scritto, parlano, riferendosi all'Arma, di «Losche figure legittimate dal proibizionismo, dal controllo sociale e dall'indifferenza della gente».

Uno di questi scritti è stato recapitato anche alla redazione de ilPiacenza.it. «Uomini macchina solo interessati a compiere inutili e abusive operazioni  - si legge ancora nel volantino - con lo scopo di pubblicare sulle pagine del quotidiano locale il ritrovamento di qualche grammo di fumo, chiaramente dimenticandosi dei chili di cocaina, eroina e altre reali droghe che gli passano sotto il naso…». Insomma, dopo le scritte minacciose sui muri ritrovate nei mesi scorsi contro alcuni carabinieri, ora arrivano anche i volantini anonimi. Nessuna dichiarazione ovviamente dai vertici del comando provinciale di via Beverora, ma tutto questo - si intuisce - non influirà certamente sull'attività di controllo di legalità nella zona della Valtrebbia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Esprimo - sottolinea in una nota l'assessore alla Sicurezza della Provincia di Piacenza Maurizio Parma in merito alla comparsa di volantini anonimi contro l'attività antidroga nell'area del Trebbia - piena solidarietà e massimo appoggio al lavoro svolto dai carabinieri di Rivergaro e di Bobbio nell'ambito delle attività antidroga concentrate sulle rive del Trebbia. Il nostro fiume deve poter essere frequentato dalle famiglie e l'azione delle forze dell'ordine garantisce costante sicurezza oltre che la possibilità di uno sviluppo del turismo in una delle aree più apprezzate della nostra provincia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento