rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Incarichi diretti invece di gare d'appalto, una decina di indagati all'Asl e all'Asp

Secondo le indagini della Guardia di finanza, gli appalti, del valore di alcuni milioni di euro, sarebbero stati spezzettati per far sì che venissero contattate direttamente le ditte che dovevano consegnare beni e servizi all'Asp, per quest'ultima è stata una verifica interna del comune a far partire l’indagine della procura

Dal Comune all'Asl e all'Asp. Appalti frammentati per affidare incarichi diretti anziché procedere con le gare di appalto. Una decina di impiegati e funzionari dell'azienda sanitaria e della Asp “Città di Piacenza” risultano indagati in una inchiesta della procura. In realtà, si tratta di due inchieste distinte. Circa un mese fa, gli indagati hanno ricevuto la notizia della proroga delle indagini. I reati ipotizzati dal sostituto procuratore Roberto Fontana, sono di abuso d'ufficio e falso.

Secondo le indagini della Guardia di finanza, gli appalti dell’Asl, del valore di alcuni milioni di euro, sarebbero stati spezzettati per far sì che venissero affidati direttamente alle ditte che dovevano consegnare beni e servizi. I presunti affidamenti senza gara dovrebbero aggirarsi intorno a un cifra di tre milioni di euro. Secondo la procura, non sarebbero state rispettate le procedure e si sarebbero configurati illeciti affidamenti diretti senza bando, con diverse motivazioni. 

L’indagine sulla Asp, invece, è stata generata dallo stesso Comune. Dopo una verifica interna, l’Amministrazione ha deciso di rivolgersi alla procura, avendo constatato che qualcosa che non andava, sempre nel settore degli appalti. In questa inchiesta ci sarebbe almeno un indagato, sempre con l’ipotesi di reato di abuso d’ufficio. Le indagini, strette da un fitto velo di riserbo, vedono in campo anche alcuni consulenti tecnici, proprio per chiare la correttezza o meno delle procedure.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incarichi diretti invece di gare d'appalto, una decina di indagati all'Asl e all'Asp

IlPiacenza è in caricamento