Cronaca

Incidente probatorio per la ragazzina abusata dal compagno della madre

Un 45enne accusato di violenza sessuale su minori, perché la giovane aveva 13 anni al momento del fatto. Tutto si sarebbe svolto in città. Indagine partita dalla scuola e dalla segnalazione dei Servizi sociali

Ha risposto alle domande del giudice e ha fornito spiegazioni su alcuni episodi. Si è svolto il 13 maggio l’incidente probatorio (che serve per acquisire in anticipo una prova ancora prima del processo) chiesto dalla procura, alla presenza del giudice per le indagini preliminari Stefania Di Rienzo, per acquisire le dichiarazioni di una 14enne che avrebbe subito molestie sessuali dal compagno 45enne della madre. I fatti sarebbero avvenuti lo scorso anno, in città.

All’udienza erano presenti il sostituto procuratore Matteo Centini, titolare dell’inchiesta che vede l’uomo indagato per violenza sessuale su minori, il difensore del 45enne, l’avvocato Francesco Monica e l’avvocato Sara Brianza che tutela la ragazza. La tutela della giovanissima è avvenuta con la presenza di due psicologhe: Laura Braga, consulente tecnico del giudice e Maria Cristina Meloni, nominata dalla difesa.

Le attenzioni morbose sarebbero avvenute - ma il condizionale è d’obbligo - in città. L’indagine sarebbe partita da alcune frasi della giovane, dette a scuola. Da qui sono scaturite le indagini della sezione investigativa della Polizia locale di Piacenza: gli agenti hanno poi inviato una relazione alla procura, che ha aperto un fascicolo. La madre della ragazza avrebbe negato ogni coinvolgimento del convivente. Si sarebbe trattato di un fraintendimento che, però, deve essere verificato nei minimi dettagli. L’inchiesta della procura dovrà verificare ogni singolo dettaglio, per garantire l’integrità della ragazza e i diritti del 45enne che deve rispondere di un’accusa pesante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente probatorio per la ragazzina abusata dal compagno della madre

IlPiacenza è in caricamento