Mercoledì, 22 Settembre 2021
Incidenti stradali Ponte dell'Olio

Davide dopo un incidente in moto e il coma si era ripreso anche grazie alla bici

Nel tragico scontro di Biana ha perso la vita il 29enne Davide Barbieri. In seguito a un incidente in moto nel 2012 cominciò il suo percorso di recupero verso l’autonomia. La bici era diventata la sua grande passione

Davide Barbieri a Pontedellolio lo scorso marzo

Aveva solo ventuno anni quando un’uscita in moto, nei dintorni di casa, gli cambiò drasticamente la vita. Ne aveva solo ventinove quando, questa mattina, quella vita per cui ha duramente lottato, gli è stata strappata via, ancora per mano di un incidente stradale, a due passi da casa.

Davide Barbieri, 29enne di Biana di Pontedellolio, è deceduto in seguito alle gravi ferite riportate dopo lo scontro con un’auto, nella mattinata del 16 agosto, all’incrocio della “sua” Biana, sulla statale 654. Il giovane percorreva diverse volte, ogni giorno, la strada tra Pontedellolio e Bettola. La bici reclinata (a tre ruote) era diventata la sua passione, un’attività fisica che gli consentiva di aumentare la sua autonomia giorno per giorno e di divertirsi.

Nel febbraio 2012 fu coinvolto in uno scontro frontale tra due moto a Recesio di Bettola, poco distante da quello mortale di oggi: inizialmente in stato vegetativo, rimase in coma per otto mesi. Davide non parlava, non reagiva, non si muoveva. Poi, la carrozzina, tanta fisioterapia e un lunghissimo percorso di recupero che ha coinvolto diversi professionisti piacentini. Avevamo raccontato la sua storia - e il travagliato cammino verso l’autonomia - solo qualche mese fa. Era riuscito anche a diplomarsi alle scuole serali, accompagnato e assistito amorevolmente dalla sua famiglia, che gli è stata sempre vicino. 

I progressi di Davide erano continuati a tal punto che lavorava da tre anni qualche ora al salumificio "San Bono" di Pontedellolio. Appena terminata quest’attività, tirava fuori la sua bici reclinata per macinare chilometri su e giù. Gli abitanti e frequentatori della Valnure lo hanno visto pedalare lungo la statale centinaia e centinaia di volte, con la bandierina a segnalarne la presenza sulla carreggiata. Fino alla mattina del 16 agosto. In uno dei suoi tanti giri, proprio all’incrocio per Biana, un’auto lo ha investito e per Davide non c’è stato più nulla da fare. Ora la famiglia, ma anche la comunità pontolliese e valnurese, piangono questo ragazzo che aveva così tanto lottato per tornare a vivere. 

Davide Barbieri-4

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Davide dopo un incidente in moto e il coma si era ripreso anche grazie alla bici

IlPiacenza è in caricamento