rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Il ricordo / Castell'Arquato

La vittima dello schianto in moto è Marco Perazzi. «Una vita nella pasticceria di famiglia»

Aveva 54 anni ed era molto conosciuto a Vigolo Marchese dove portava avanti la tradizione della "Pasticceria Perazzi". A bordo di una moto, ha perso la vita in seguito allo schianto contro un'auto ad Alseno. Gravissima la compagna che era con lui

Si chiamava Marco Perazzi e aveva 54 anni la vittima del tragico incidente stradale che si è verificato domenica 15 maggio ad Alseno. Era molto conosciuto in Valdarda e soprattutto nel territorio di Castellarquato. A Vigolo Marchese, infatti, portava avanti la tradizione della famiglia nella Pasticceria Perazzi, conosciuta per la famosa “Torta di Vigolo”. Nell’incidente, uno schianto tra la sua moto e un’auto, ha riportato gravissime ferite la sua compagna, ora ricoverata a Parma.

L’incidente
Erano da poco passate le 9 e Perazzi, insieme alla compagna 43enne di Vigolzone, era a bordo di una moto di grossa cilindrata. Lungo la via Emilia, al confine tra Alseno e Fidenza, la due ruote ha impattato violentemente contro la fiancata di una Fiat Panda che, da un’area di servizio, pare stesse per immettersi sulla Statale. Il conducente, un 76enne, uscendo dal distributore a pochi metri da Rossetti Market, mentre svoltava in direzione Alseno non si sarebbe accordo della moto che sopraggiungeva e procedeva verso Parma. Perazzi avrebbe cercato di frenare e di controllare il mezzo (sull’asfalto erano ben evidenti i segni lasciati dalle ruote) ma a nulla è valso ogni tentativo: lui e la compagna si sono schiantati contro la fiancata sinistra dell’auto.

I testimoni e i soccorsi
Qualche testimone avrebbe riferito di aver visto la coppia scaraventata a terra in seguito al forte impatto mentre l’auto si è girata su sé stessa, fermandosi quasi giù dal ciglio della strada. Il conducente ne è uscito illeso mentre Perazzi e la compagna erano a terra sull’asfalto. Due volontari di passaggio hanno prestato i primi soccorsi mentre qualche altro passante fermo al distributore ha avvisato il 118. Subito le condizioni del 54enne sono parse critiche e la centrale operativa di Parma ha inviato sul posto, oltre all’ambulanza della Pubblica Valdarda e all’autoinfermieristica del 118 di Fiorenzuola, l’elisoccorso. Medico e infermiere hanno praticato a lungo il massaggio cardiaco e dopo più di mezz’ora si sono visti costretti a constatare il decesso dell’uomo. La sua compagna, invece, avrebbe riportato gravissimi traumi: i sanitari hanno stabilizzato le sue condizioni, per poi predisporre per lei il trasporto d’urgenza all’ospedale Maggiore di Parma. Intorno alle 14, stando a quanto riferito dai medici, era stata trasferita dal pronto soccorso in medicina d’urgenza. La via Emilia è rimasta chiusa al traffico per due ore per consentire poi anche le operazioni di recupero dei mezzi, entrambi sequestrati. Dei rilievi e della viabilità si sono occupati i carabinieri del Nucleo radiomobile e i colleghi delle Stazioni di Cortemaggiore e Fiorenzuola. La dinamica accertata sembra piuttosto chiara: le telecamere di videosorveglianza della stazione di servizio avrebbero confermato quanto ricostruito.

Un paese in lutto
Marco Perazzi, come detto, era molto conosciuto. Insieme al fratello Stefano portava avanti la tradizione di famiglia nella storica pasticceria del padre Gabriele a Vigolo Marchese. «Ha dedicato sempre la sua vita al lavoro ed era un mio vicino di casa – dice a ilPiacenza l’assessore del Comune di Castellarquato Giuseppe Freppoli -. Aveva la passione per i cani, girava spesso qua quando finiva di lavorare. Con la moto faceva spesso qualche giro ed era sempre molto attento».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vittima dello schianto in moto è Marco Perazzi. «Una vita nella pasticceria di famiglia»

IlPiacenza è in caricamento