Moto ferma al rosso travolta da un’auto. La polemica: «Semaforo inutile»

Due ragazzi sono rimasti feriti nell'incidente stradale avvenuto nella tarda serata di martedì 21 giugno all'incrocio fra via Castello e viale Malta. Intanto fra alcuni residenti e lavoratori della zona monta la polemica sull'opportunità di aver acceso quel semaforo per 24 ore al giorno

Soccorritori e polizia municipale sul luogo dell'incidente (foto Gatti)

Due ragazzi sono rimasti feriti nell’incidente stradale avvenuto nella tarda serata di martedì 21 giugno all’incrocio fra via Castello e viale Malta. Stando ai primi accertamenti svolti dagli agenti della polizia municipale che hanno effettuato i rilievi, intorno alle 23,30 una Kawasaki con a bordo un ragazzo e una ragazza era ferma al semaforo rosso mentre percorrevano viale Malta in direzione di piazzale Torino. All’improvviso alle loro spalle è arrivata una Ford che li ha tamponati in pieno.
Sul posto sono subito arrivate l’ambulanza della Croce rossa e i sanitari del 118 a bordo dell’automedica. I due giovani, sbalzati dalla sella, sono finiti prima sul parabrezza dell’auto (che è andato in frantumi) e poi sull’asfalto, e sono stati trasportati subito al pronto soccorso: fortunatamente non si trovano in pericolo di vita.

Intanto fra alcuni residenti e lavoratori della zona monta la polemica sull’opportunità di aver acceso quel semaforo per 24 ore al giorno. «E’ un semaforo inutile, serve solo a creare lunghe code di giorno e incidenti come questo, visto che è sempre servito soltanto in una breve fascia oraria pomeridiana per agevolare l’uscita dei dipendenti dell’arsenale. Da qualche giorno invece hanno deciso inspiegabilmente di tenerlo sempre acceso, e questi sono i risultati. A questo incrocio non serve il semaforo, visto che da via Castello arrivano poche auto. Per non parlare poi della pista ciclabile completamente al buio perché i lampioni sono totalmente coperti dalle foglie e dai rami degli alberi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento