menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorritori sul posto (foto Bisaglia)

I soccorritori sul posto (foto Bisaglia)

Muore sulla provinciale dopo una caduta in bici

Probabile malore fatale la causa della morte di Roberto Gobbi, 68enne, tra Gossolengo e Tuna

Era in sella alla sua bicicletta quando ha sbandato ed è finito contro un cartello stradale. È morto così Roberto Gobbi, 68 anni di Gossolengo, per tanti anni volontario della Sant'Agata, nel primo pomeriggio di domenica 24 gennaio. Intorno alle 15 l’uomo stava percorrendo la Provinciale 28 con la sua bici elettrica, tra Gossolengo e Rivalta quando, poco prima del ponte sul Trebbia avrebbe sbandato finendo contro il palo della segnaletica. Gli accertamenti sull’accaduto sono in corso da parte dei carabinieri della Stazione di Rivergaro, sul posto con il luogotenente Roberto Guasco. Hanno ascoltato alcuni ciclisti testimoni dell’accaduto: avrebbero visto l’uomo sbandare e proprio grazie alle loro testimonianze per i militari dell’Arma la causa dell’accaduto sarebbe riconducibile ad un malore. Sono stati alcuni automobilisti di passaggio ad avvertire il 118 che ha inviato sul posto l’ambulanza della Pubblica Sant’Agata di Rivergaro e l’autoinfermieristica di Piacenza. Poco dopo è arrivato l’elisoccorso, atterrato in un campo laterale alla strada, che è rientrato vuoto al Maggiore di Parma, in seguito al decesso dell’uomo.

WhatsApp Image 2021-01-24 at 15.34.27-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento