Ragazza muore 10 giorni dopo l'incidente, indagato il giovane alla guida

La procura della Repubblica di Piacenza ha aperto un fascicolo per omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza. Prevista l'autopsia sulla salma

La scena del tragico incidente

C’è un indagato nell’inchiesta sul tragico incidente mortale che, una decina di giorni dopo l'uscita di strada nella notte fra il 3 e 4 novembre, è costato al vita alla 21enne Rosalia D’Angelo. Il pm Ornella Chicca ha avviato un'indagine ipotizzando per il giovane 24enne che era alla guida i reati di omicidio stradale e guida in stato di ebbrezza. Il ragazzo, infatti, dopo il controllo alcolimetrico all’ospedale avrebbe riportato un tasso alcolemico di quasi tre volte oltre il limite. La procura, inoltre, ha anche disposto l’autopsia sul corpo della sfortunata giovane. L’auto è anche stata sequestrata.

La vettura, una Fiat Bravo condotta da un amico e con a bordo anche un’altra persona, aveva perso il controllo ed era decollata finendo fuoristrada ribaltandosi per 150 metri. Rosalia D’Angelo era stata trasportata d’urgenza prima all’ospedale di Piacenza e, poche ore dopo, era stata trasferita all’ospedale di Parma. Le sue condizioni però si sono aggravate nei giorni successivi e una decina di giorno dopo lo schianto è morta. Fuori pericolo invece gli altri due amici. La ragazza era a Piacenza per fare visita ad alcuni parenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento