rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

L'infermiera arrestata è iscritta all'Ordine di Venezia: «Pronti a sospenderla» 

In una nota l'Ordine veneziano esprime «la più forte condanna di tale illecita condotta che, oltre a danneggiare la salute pubblica, è gravemente lesiva dell'immagine pubblica e della professionalità degli infermieri»

Risulta iscritta all'Ordine delle professioni infermieristiche di Venezia Vita Bagnulo, l'infermiera dell'Asl arrestata perché accusata di aver iniettato soluzione fisiologica al posto dei vaccini anti-Covid certificando tamponi fasulli per garantire il Green Pass a no vax compiacenti. In una nota, l'Ordine veneziano esprime "la più forte condanna di tale illecita condotta che, oltre a danneggiare la salute pubblica, è gravemente lesiva dell'immagine pubblica e della professionalità degli infermieri e offusca in modo indegno l'impegno degli iscritti che, con massima professionalità, umanità e dedizione, lavorano quotidianamente per il bene comune, mettendo a rischio la salute per la tutela della collettività". "Qualora le responsabilità dell'indagata venissero accertate - afferma la presidente Marina Bottacin - non esiteremo ad assumere ogni provvedimento disciplinare idoneo a sanzionare la illecita condotta, talmente grave da comportare un'evidente violazione delle norme del codice deontologico e dei principi posti alla base della professione infermieristica e sanzionabile con la radiazione dall'Albo". Un consiglio straordinario è stato convocato per deliberare la sospensione dell'indagata dall'esercizio della professione per tutta la durata della misura restrittiva. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'infermiera arrestata è iscritta all'Ordine di Venezia: «Pronti a sospenderla» 

IlPiacenza è in caricamento