Innovazione, l'Urban Hub ha aperto i battenti

Inaugurata la struttura all'angolo tra Via Alberoni e via Trebbiola: ecco chi opererà al suo interno

Vede la luce uno dei progetti cardine dell’Amministrazione: l’Urban Hub all’angolo tra via Alberoni e via Trebbiola. Urban Hub Piacenza - fortemente voluto dal vicensindaco Francesco Timpano con delega allo sviluppo economico - è il nuovo polo di innovazione e creatività e nasce con lo scopo di creare sul territorio un luogo fisico riconosciuto che sia punto di riferimento e di incontro per professionalità creative e mondo imprenditoriale. Una location accogliente e di immagine pensata e progettata per favorire ricerca e “specializzazione intelligente” (Smart Specialization), in modo condivisibile ed aperto, tra imprese, centri di ricerca, associazioni e fondazioni. Il raccordo tra innovazione, creatività e mondo imprenditoriale si realizza attraverso una serie di servizi a vantaggio dei creativi e di una serie di laboratori che hanno come obiettivo quello di permettere l’interazione tra mondo dell’innovazione dell’impresa. A livello generale, i servizi che Urban Hub intende offrire alle imprese/startup si possono raggruppare in due macro categorie: - Servizi per lo sviluppo del network, delle risorse umane e la creazione della comunità. - Servizi per la creatività, innovazione e crescita d’impresa. Il piano terra dell’edificio, che si affaccia direttamente su via Alberoni, è pensato principalmente come zona comune, di cambio e condivisione.

Qui trovano spazio:

- MAKER ROOM: luogo attrezzato con strumenti tecnologici e di robotica quali scanner digitali, stampanti 3d, taglierine laser;

- MAKER SPACE: spazio di cooworking specializzato per attività di robotica, di modellazione e di prototipizzazione;

- TRAINING CENTRE: spazio dedicato alla formazione, per corsi base e avanzati di stampa 3d, robotica, modellazione e software musicali. Accanto a tali spazi è attivo anche lo SPORTELLO START UP, nuovo sportello di informazione, accoglienza, orientamento, animazione e promozione territoriale per favorire l’avvio di nuove imprese e lavoro autonomo, in particolare per le attività innovative-creative a piacenza; è a disposizione per informazioni e assistenza riguardanti l’avvio d’impresa su diversi aspetti. Tramite esso è possibile mettersi in contatti con i vari professionisti, grazie agli enti che fanno parte del progetto: Comune di Piacenza, Provincia di Piacenza, la Regione Emilia Romagna, la Camera di Commercio, Aster e Piacenza Expo. 

I laboratori operanti al primo piano sono invece:

-BLUE ECONOMY BRAIN LAB: il laboratorio si occupa di innovazione e sviluppo d’impresa e del territorio ed è gestito da Confcooperative Piacenza. Offre servizi a supporto delle imprese, quali Blue Business Development, Audit Energetico , Ambientale e di Responsabilità Sociale e Servizi a supporto del territorio, come Assessment Energetico Territoriale, Ambientale Territoriale, Valutazione Rischio e Vulnerabilità Territoriale e Piani di marketing territoriale.

- WATER LAB: gestito dal Consorzio di Bonifica, vuole essere fucina di idee e creazione di nuove professionalità innovative e multidisciplinari coinvolte nello sviluppo di servizi, sistemi e tecnologie intelligenti finalizzati alla "valorizzazione del ciclo dell'acqua" per favorire un'economia basata sullo sviluppo sostenibile e una responsabilità sociale per la tutela e la conservazione del territorio e delle sue risorse idriche la cui corretta gestione dell'acqua mette in relazione il sistema produttivo, il sistema delle risorse idriche naturali ed il sistema organizzativo decisionale.

- UNI LAB: il laboratorio vede la partecipazione delle tre università operanti sul territorio piacentino: Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Piacenza), con il Laboratorio di Economia Locale (LEL) ed il Centro di Ricerca sulle Applicazioni della Telematica alle Organizzazioni e alla Società (CRATOS), Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani (DAStU), Conservatorio Nicolini Piacenza. UniLab intende elaborare un rapporto di ricerca in grado di fornire un contributo per la ricerca teorica (capitale umano, innovazione tecnologica, knowledge economy, sharing economy) ed empirica (case studies, benachmark) sulle Industrie Culturali e Creative attraverso studi e analisi sulle dinamiche dei settori interessati.

- MUSIC LAB: sala multimediale e multifunzionale per l’avvio di produzioni audio-video nell’ambito della imprenditorialità creativa attraverso un progetto di ristrutturazione architettonica e tecnologica della sala dei concerti localizzata presso il Conservatorio, che potrà diventare cosi il centro produttivo e nevralgico di tutte le attività di promozione culturale e creativa del nostro istituto sul territorio

PROGETTO E-QBO si propone come l’ideale simbolo di un connubio tra creatività, design, architettura contemporanea e temi attuali come la sostenibilità, l’energia e la mobilità alternativa. Oltre alla sua funzione simbolica tuttavia, e-QBO offre uno spazio interno che ha l’obiettivo di diventare la vera e propria “porta” virtuale e fisica dell’“Urban Hub” un avamposto da collocare in luoghi nevralgici della città capace di offrire informazioni in tempo reale, permettere di interagire, scoprire e di fruire attività culturali e creative in continua evoluzione. Funzionerà in modalità “aggregatore e restitutore in tempo reale di dati relativi a ogni tipo di attività creativa, artistica e culturale” e diventerà un nuovo modo di vivere gli aspetti creativi e culturali della città, sia per gli stessi cittadini sia per visitatori e turisti che troveranno al suo interno una sorta di guida interattiva in tempo reale.

Urban Hub-11

Urban Hub-10

Urban Hub-10

Urban Hub-9

Urban Hub-9

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento