rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Processo per direttissima / Via Emilia Parmense

Insulti e botte ai carabinieri, 50enne in manette

Movimentato episodio a Montale nella notte, l'uomo arrestato voleva entrare in una casa di accoglienza da cui era stato allontanato

Un uomo è stato arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale dai carabinieri: l'altra notte a Montale avrebbe infatti aggredito i militari intervenuti per sedare una lite. L'uomo, un pregiudicato 50enne, è stato trovato dai carabinieri verso mezzanotte mentre cerava di entrare in una struttura di accoglienza per tossicodipendenti vicino alla via Emilia dalla quale era però stato allontanato in precedenza. Stava litigando con il personale della struttura che gli aveva vietato l'ingresso. Quando sono arrivati i carabinieri del Nucleo radiomobile, l'uomo se l'è presa con i militari, prima insultandoli e poi passando alle mani.
Per lui è quindi subito scattato l'arresto: la mattina del 6 aprile è stato processato per direttissima in tribunale a Piacenza. Il giudice ha convalidato l'arresto e il processo è stato rinviato alla prima settimana di maggio dopo che l'avvocato difensore ha chiesto i termini a difesa. Nel frattempo il 50enne resterà in carcere alle Novate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti e botte ai carabinieri, 50enne in manette

IlPiacenza è in caricamento