menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
repertorio

repertorio

Insulti e sputi addosso ai passeggeri sul Freccia Bianca: nigeriano fermato dalla Polfer

Insulti, urla e sputi addosso ai passeggeri sul Freccia Bianca, è così finito nei guai un nigeriano di 38 anni che la Polfer di Piacenza ha bloccato a bordo del treno e portato in carcere. Su di lui pendeva un ordine di custodia cautelare

Insulti, urla e sputi addosso ai passeggeri sul Freccia Bianca, è così finito nei guai un nigeriano di 38 anni che la Polfer di Piacenza ha bloccato a bordo del treno e portato in carcere. E' successo nella tarda serata del 4 dicembre quando alla polizia ferroviaria è arrivata la richiesta di aiuto del capotreno di un Freccia Bianca Ancona-Milano: a bordo c'era uno straniero fuori di sé che non aveva pagato il biglietto e che molestava con sputi e insulti i passeggeri. Arrivati in stazione gli agenti sono saliti a bordo e lo hanno bloccato. Dai controlli è emerso che sull'uomo, con alle spalle moltisismi precedenti per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, pendeva un provvedimento di rintraccio che aveva tramutato l'obbligo di firma a Torino in una custodia cautelare. Ora si trova in carcere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento