Investe pedone in via Taverna, denunciata per ebbrezza e lesioni

Sono proseguiti anche nel corso della notte del 2 settembre i posti di controllo sperimentali finalizzati al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Quattro le patenti ritirate

Sono proseguiti anche nel corso della notte del 2 settembre i posti di controllo sperimentali finalizzati al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il bilancio dei controlli – sono stati 35 conducenti - registra il ritiro di quattro patenti.

Una 41enne, intorno alle 6 del mattino, in via Taverna ha investito un pedone che attraversava la strada. Sottoposta all’alcol test, ha registrato un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l. Il pedone ha riportato lesioni ed è stato trasportato all’ospedale per accertamenti. La donna verrà denunciata in base alla nuova normativa sulle lesioni personali stradali gravi o gravissime aggravate dalla guida in stato di ebbrezza.

La novità sta nel fatto che al fianco dei poliziotti ci sono i medici ed il personale del ruolo sanitario della Polizia di Stato, ai quali è affidato il compito di procedere ad uno screening preliminare sulla saliva che è in grado di evidenziare se il soggetto sottoposto al controllo ha fatto uso di sostanze stupefacenti e di che tipo;  questo per consentire di superare le difficoltà, soprattutto organizzative, che si incontravano nell’iter dei controlli, in particolare per l’accompagnamento delle persone presso le strutture ospedaliere. I controlli di stanotte hanno visto la partecipazione della Polizia Stradale, del Personale Sanitario della Scuola Allievi Agenti di Piacenza e di unità cinofile messe a disposizione dalla Guardia di Finanza di Piacenza.

Una 46enne di Gossolengo è invece risultata positiva al precursore per le sostanze stupefacenti e sottoposta all’ulteriore prelievo di due campioni salivari che verranno inviati in un laboratorio di analisi per la conferma della positività. La donna è stata inoltre trovata in possesso di modiche quantità di cocaina. Una 45enne di Caorso si è rifiutata di effettuare gli accertamenti e, allo stesso tempo, ha rivolto agli agenti frasi ingiuriose ed offensive. Per lei è scattata una denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento