menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Invia contenuti hard agli studenti, sospeso docente di religione

Sospeso dall’insegnamento un docente. La Diocesi: «Auspichiamo e incoraggiamo che si faccia piena luce sulla vicenda»

Avrebbe mandato messaggi e contenuti “hard” ad alcuni studenti, minorenni, delle superiori. Per questo il docente, di religione, è stato sospeso dall’insegnamento nei giorni scorsi dall’amministrazione scolastica. Del suo comportamento si sta anche interessando la Procura di Piacenza, che vuole vederci chiaro. Il giovane insegnante di religione verrà ascoltato dall’ufficio scolastico provinciale. «La diocesi di Piacenza-Bobbio – esprime in una nota - esprime profondo rammarico per le vicende che vedono coinvolto un insegnante di religione. La diocesi, tramite il Servizio diocesano per l’insegnamento della religione cattolica, non appena ha ricevuto la segnalazione raccolta dal Centro di ascolto del nostro Servizio tutela minori e quella trasmessa dalla scuola, ha immediatamente attivato, per quanto di competenza, la procedura prevista dalla delibera CEI n.41 del 1990. Tale procedimento corrisponde al fermo convincimento che i comportamenti degli insegnanti di religione nei confronti dei propri alunni si debbano attenere ai più rigorosi principi deontologici di correttezza educativa».

«Tutto questo – aggiunge la diocesi guidata dal vescovo monsignor Adriano Cevolotto - è avvenuto in piena sinergia con l’istituzione scolastica, in vista della tutela delle persone coinvolte. La diocesi, auspicando e incoraggiando che si faccia piena luce sulla vicenda, esprime fiducia nell’operato degli organi competenti e assicura profonda vicinanza a chi è stato coinvolto come pure a tutta la comunità scolastica. Si coglie altresì l’occasione per ricordare il serio impegno della Chiesa piacentino-bobbiese per promuovere al suo interno ambienti ecclesiali sicuri mediante percorsi di prevenzione agli abusi e di formazione, promossi dal Servizio diocesano tutela minori attivo in diocesi dal novembre 2019».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento