Corteo a Fiorenzuola: «Consegnate l'assassino alla giustizia indiana»

Lunedì 4 giugno è stata indetta in centro a Fiorenzuola una manifestazione degli indiani sikh in sostegno della famiglia della ragazza uccisa dal marito. Chiedono che l'uomo venga giudicato anche nel Paese d'origine

Kaur Balwinder insieme al marito Kulbir Singh

«Consegnate l'assassino alla giustizia indiana». E'  con questa intenzione che lunedì prossimo 4 giugno un folto gruppo di indiani sikh si riunirà in corteo per le vie del centro di Fiorenzuola, per manifestare pubblicamente a sostegno della famiglia della ragazza uccisa dal marito.Sono tanti i connazionali di Kaur Balwinder a chiedere, oltre a una giustizia più severa nei confronti di chi si è macchiato di questo delitto, che anche la legge indiana venga rispettata, permettendo di consegnare alla giustizia di quel Paese Kulbir Singh, l'indiano di 36 anni arrestato dai carabinieri del Nucleo investigativo per aver strangolato la moglie ed essersi poi disfatto del cadavere. L'uomo ora si trova in carcere alle Novate.La manifestazione, per la quale sono attese centinaia di persone da tutto il Nord Italia, è stata già comunicata anche alla questura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento