rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Barriera Milano / Via X Giugno

L'anno scorso rubò il cellulare ad un magistrato in udienza, ieri una bici: 36enne in carcere

In manette per l'ennesima volta un 36enne piacentino. Il 13 gennaio ha rubato una bici in via Dieci Giugno. Alle spalle molti precedenti per furto. L'hanno bloccato i poliziotti delle volanti

L'anno scorso durante un'udienza dove era lui l'imputato per furto ha rubato il cellulare al pm che l'ha, ovviamente riarrestato seduta stante. Era accaduto a Parma dove un 36enne piacentino è accusato di aver commesso molti furti, così come a Piacenza duranti gli anni scorsi. Nella giornata del 13 gennaio è stato arrestato per l'ennesima volta per furto aggravato in abitazione. E' accusato di essersi introdotto nel cortile di una abitazione in via Dieci Giugno, di aver scassinato una porta per impossessarsi di una bicicletta, purtroppo per lui proprio mentre stava per andarsene ha incrociato il proprietario, un pachistano, mentre rincasava. Sorpreso in flagrante avrebbe tentato di giustificarsi dicendo che era lì perché voleva comprare cocaina. L'uomo ha chiamato immediatamente il 113 che ha inviato sul posto le volanti della polizia che l'hanno bloccato e arrestato. Dopo una notte nelle celle di sicurezza della questura è comparso in tribunale per la direttissima difeso dall'avvocato Alessandro Righi, davanti al giudice Camilla Milani (pm Antonio Rubino). L'arresto è stato convalidato e per lui è stato disposto il carcere in attesa della prossima udienza. L'uomo, già sottoposto all'obbligo di firma per altri reati, si era visto aggravare la misura con l'obbligo di dimora. Per lui il 14 gennaio si sono aperte le porte del carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'anno scorso rubò il cellulare ad un magistrato in udienza, ieri una bici: 36enne in carcere

IlPiacenza è in caricamento