Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

L’Ausl invita 260 operatori sanitari a vaccinarsi

L’azienda ha chiesto di sottoporsi alla somministrazione per lavorare senza problemi. Pedrazzini: «Alcuni si sono convinti, altri no»

L’Ausl di Piacenza ha invitato negli ultimi giorni 260 operatori sanitari (medici, infermieri, Oss) refrattari a vaccinarsi a cambiare idea. «Stiamo analizzando tutta la documentazione presentata dagli operatori sanitari che si sono rifiutati di farlo fino ad ora – spiega il direttore sanitario Guido Pedrazzini – e intanto abbiamo già contattato e invitato 260 di loro a farlo. Alcuni li abbiamo convinti, altri no. Purtroppo c’è chi mostra una “resistenza vivace”. Proseguiremo questo percorso seguendo le procedure del Decreto legislativo 44».

Si sa, chi non si vaccinerà, rischia la sospensione dal lavoro (e dello stipendio). Al momento non è stato ancora preso alcun provvedimento. «I numeri si sono fortemente ridotti rispetto agli inizi. Parecchi operatori refrattari nel frattempo si sono vaccinati», aggiunge Pedrazzini.

«Fino a quando non è finito l’iter – precisa il direttore sanitario - continuano a lavorare con le mascherine e i dispositivi come sempre. Nessuno lavora senza mascherina in alcun reparto degli ospedali o delle strutture sanitarie del territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Ausl invita 260 operatori sanitari a vaccinarsi

IlPiacenza è in caricamento