L'Ausl sull'influenza: «A Piacenza la situazione è sotto controllo»

Sempre più piacentini, in questi giorni, si stanno rivolgendo a medici di base e ospedali per i sintomi influenzali, soprattutto per i propri figli. L'Ausl ha potenziato i servizi, contattando anche alcuni pediatri in pensione. Ma assicura: «Sono stati ricoverati solo anziani che avevano patologie pregresse: la situazione non desta particolare preoccupazione»

La gente affolla la sala d'aspetto del pronto soccorso del Guglielmo da Saliceto e quella dei medici di base. A H1N1. E' il gracchiante codice che, da qualche mese, alimenta gli incubi dei genitori che vedono i propri bimbi con il termometro alle stelle. Ma dalla direzione dell'Ausl piacentina arriva l'ennesima, pacata, rassicurazione: «Fino a ieri a Piacenza non è stato segnalato nessun caso grave. Tutti i ricoveri che ci sono stati, per i sintomi influenzali, sono di anziani o persone che, in ogni modo, presentavano patologie pregresse».

«VIRUS NON PERICOLOSO MA MOLTO DIFFUSO» - La «psicosi da virus», infatti, ha toccato il picco lo scorso week-end, quando, data l'impossibilità di reperimento di alcuni dottori di famiglia, «molta gente si è rivolta al pronto soccorso, con più di 40 visite in 24 ore». Implemento, questo, che ha portato l'Azienda sanitaria piacentina a potenziare il servizio e a contattare «in stand-by» alcuni medici pediatri in pensione. E così prosegue anche la campagna di vaccinazione, «non per la pericolosità di questa influenza, i cui sintomi sono sovrapponibili a quelli della normale influenza stagionale, ma per la grande capacità di diffusione che il virus ha dimostrato».
  Colpite 3 persone su 1.000 in Emilia. Lo scorso week-end boom di presenze al pronto soccorso, ma nessun caso grave  

COLPITE 3 PERSONE SU 1.000 - Per aver qualche dato più preciso sulla diffusione dell'influenza bisognerà aspettare domani, quando, con molta probabilità, il Servizio sanitario regionale emetterà un bollettino ufficiale. Nel frattempo, in Emilia, considerando i nuovi casi segnalati dai medici sentinella (124 medici e pediatri di famiglia che monitorano l’infezione tra i loro assistiti) nell’ultima settimana, si stima che il 3,5 per mille della popolazione regionale sia stato colpito dall’influenza A H1N1.

AUMENTANO LE ASSENZE A SCUOLA IN REGIONE - Anche le “scuole sentinella” (200 in totale - da nidi d’infanzia a scuole superiori, rappresentative della realtà regionale - che registrano, in un giorno di ogni settimana, le assenze) confermano l’incremento della diffusione della malattia, in particolare nelle scuole medie, elementari, materne e nidi d’infanzia: le assenze registrate nell’ultima settimana in queste 200 scuole riguardano l’11,1% della popolazione scolastica (l’8,8% la precedente settimana).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento