menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo della tragedia in piazza Duomo

Il luogo della tragedia in piazza Duomo

«L'ho vista inciampare e cadere a terra», tragedia in piazza Duomo: muore una donna

Tragedia in piazza Duomo nella tarda mattinata del 18 maggio. Una donna di 73 anni è morta dopo essere caduta a terra. Avrebbe inciampato in una zona sconnessa a causa di alcuni cubetti di porfido non perfettamente allineati

Tragedia in piazza Duomo nella tarda mattinata del 18 maggio. Una donna di 73 anni, Giuseppina Paiella di Castellarquato, è morta dopo essere caduta a terra. E' stata immediatamente soccorsa da alcuni passanti, poi dalla polizia e dal 118. Le sue condizioni sono apparse subito disperate e purtroppo è deceduta in ospedale. «Ho visto in diretta la scena, ero seduto al tavolino del bar Principessa nella parte della piazza ed ero proprio rivolto verso il punto dove è caduta», a parlare è l'avvocato Daniele Gardi, testimone della tragedia.

«Ho visto arrivare la donna, probabilmente era diretta verso i portici, quando ho notato che il suo piede destro le è stato bloccato da qualcosa, poi si è sbilanciata perché non è riuscita a finire la falcata con il sinistro ed è caduta prona battendo il viso. Immediatamente sono corso ad aiutarla, con me anche un'altra donna e un medico che stava passando per caso: l'anziana era già purtroppo quasi non cosciente», ha aggiunto Gardi. I sanitari del 118 arrivati in pochissimi secondi hanno cercato di rianimarla ma la donna è deceduta in seguito in ospedale. Sul posto sono intervenuti sia i poliziotti sia gli agenti della polizia locale, i quali si stanno occupando della dinamica e stanno raccogliendo le testimonianze di chi l'ha soccorsa e assistito la scena. Da verificare se la donna si sia sentita male cadendo a terra, oppure se sia inciampata e deceduta per i traumi riportati nella rovinosa caduta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento