rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Cronaca Podenzano / Via Roma

«L'incidente l'ha fatto mia moglie». Ma guidava lui senza patente

Denunciato (insieme alla moglie) per falso in atto pubblico un piacentino rimasto coinvolto in un incidente a Podenzano: guidava con la patente sospesa, ma davanti ai vigili ha tentato di far incolpare la moglie

Guidava con la patente sospesa, ma dopo aver fatto un incidente ha chiamato la molgie a casa, facendola arrivare sul posto per raccontare poi ai vigili che era lei a guidare l'auto. Gli agenti della Polizia municipale della Valnure coordinati da Paolo Giovannini, dopo un’indagine, lo hanno però scoperto e denunciato insieme alla moglie. Si tratta di un uomo piacentino, residente in provincia, che ora dovrà rispondere (insieme alla moglie) di falso in atto pubblico, oltre alle sanzioni del Codice della strada e alla probabile revoca della patente su cui deciderà la prefettura di Piacenza 

Tutto è iniziato in seguito a un incidente stradale avvenuto in giugno a Maiano di Podenzano e nel quale la Polizia Municipale dell’Unione Valnure Valchero era intervenuta per i rilievi. Dalle indicazioni rilevate sul luogo, alcuni elementi non erano coerenti con quanto era stato riportato nei verbali dei conducenti coinvolti. Nell’incidente infatti erano rimasti coinvolti quattro veicoli ed era anche rimasto danneggiato un cantiere edile. Le successive indagini seguite alla rilevazione del sinistro, hanno portato ad evidenziare come il conducente del veicolo, che aveva urtato altri tre mezzi, aveva poi chiesto alla moglie di recarsi sul posto perché si dichiarasse quale conducente del veicolo guidato dal marito.

Le rilevazioni fotografiche della Polizia Municipale effettuate subito dopo l’incidente e le immagini estrapolate dell’impianto di videosorveglianza presente nella zona, hanno permesso di identificare l’effettivo conducente del sinistro, ovvero l’uomo. L’attività della Polizia Municipale tesa ad accertare la sequenza dei fatti, ha fatto emergere il tentativo del conducente di evitare le conseguenze derivanti dal mancato possesso della propria patente di guida; l’uomo infatti aveva la patente sospesa a tempo indeterminato per problemi con l’alcol, e presumibilmente ha chiesto alla moglie di dichiararsi conducente, per evitare le conseguenze derivanti dalla circolazione con patente sospesa dalla Motorizzazione Civile di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«L'incidente l'ha fatto mia moglie». Ma guidava lui senza patente

IlPiacenza è in caricamento