La barista non lo ascolta e lui la minaccia con una forbice: ubriaco disarmato da un cliente

Non lo ascoltava perché era molesto e ubriaco, lui, infastidito, ha preso un forbice e l'ha minacciata. E' successo l Bar del Dopolavoro Ferroviario, accanto alla stazione in piazzale Marconi. Ai poliziotti: «Voglio andare in carcere»

Immagine di repertorio

Non lo ascoltava perché era molesto e ubriaco, lui, infastidito, ha preso un forbice e l'ha minacciata. E' successo nella serata del 22 marzo, poco dopo le 20, al Bar del Dopolavoro Ferroviario, accanto alla stazione in piazzale Marconi. Un piacentino di 49 anni era ubriaco fradicio e cercava di parlare con la barista che però non lo ascoltava, a quel punto si sarebbe così innervosito da prendere un paio di forbici sul bancone e puntarle verso il viso della ragazza. Un cliente lo ha prontamente disarmato e chiamato il 113. Agli agenti delle volanti che lo hanno portato in questura ha detto: «Voglio andare in carcere». E' stato invece solo denunciato per minaccia aggravata e ubriachezza molesta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento