"La Bellezza in Tavola", parrucchieri uniti per la Caritas

Giuseppe Chiodaroli, direttore Caritas

Negli scorsi mesi si è svolta “La Bellezza in Tavola”, una lodevole iniziativa di solidarietà nata dall’idea di alcuni saloni di parrucchieri della provincia: First Image, Monica Bossalini, Reality, Immagine Uomo Donna, Acconciature Pinotti Maria Pia, Fanti Monica, Giorgia Favari, Rick Creazioni, Riflessi d’Arte, Hair styling di Calamari Paola.

Si è cercato di coinvolgere il maggior numero di persone possibile attraverso i social network e le conoscenze personali, con l’intento di aiutare chi oggi vive una situazione di difficoltà economico-sociali sul territorio piacentino. Come primo passo sono stati raccolti le adesioni utilizzando la campagna Davines che, attraverso il web, ha fatto conoscere i propri prodotti e i servizi colore. Ogni cliente del salone ha avuto l’opportunità di trarre un duplice vantaggio dall’iniziativa: entrare in un salone Davines usufruendo del servizio colore o lo sconto sui prodotti Davines e poter presentare una ricetta destinata alla partecipazione di una gara (in questo caso benefica!). La ricetta proposta dal salone è stata così ammessa ad una votazione che si è svolta sul web: le dieci ricette più votate di ogni salone sono state pubblicate in un libro dal titolo “La Bellezza in Tavola” ed hanno concorso alla serata finale dell’iniziativa che si è svolta la scorsa estate all’Altro Village di Piacenza. In tale momento, lo chef Isa Mazzocchi ha premiato le tre ricette più caratteristiche, dando così risalto alla creatività dei saloni in una competizione franca e solidale.

Questa iniziativa ha permesso di raccogliere una importante somma di denaro che è stata consegnata alla Caritas diocesana di Piacenza-Bobbio con il fine di sostenere le Opere e i servizi promossi che ogni giorno accolgono persone in difficoltà. La sola Caritas diocesana (senza quindi contare le Caritas parrocchiali presenti sul territorio piacentino), nel corso dell’ultimo anno ha offerto quasi 43 mila pasti, distribuito circa 6 mila borse viveri alle famiglie bisognose, accolto 100 persone nella Casa di Accoglienza notturna, aiutato 6 mila persone nel vestiario, fornito 3.500 interventi doccia con cambio della biancheria intima: la “Bellezza in Tavola” si è così trasformata nella bellezza di un gesto di solidarietà sincera e concreta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento